31 maggio 2007

Regalino del weekend

pacco

Girovagando su internet alla ricerca di qualche argomento leggero da trattare per il weekend mi sono imbattuta in questo sito ed ho pensato subito a tutti voi, alle vostre facce stupite davanti al computer, al ghigno dietro il monitor in ufficio. Forse mi sto entusiasmando da sola ma questa cosa è troppo adolescenziale…
I brufoli, l’apparecchio, gli occhiali e qualche chiletto in più. Maledetta adolescenza, con quel carico di insicurezze che sarebbero rimaste, in alcuni casi, fino alla giovinezza. Quel ridere con la mano davanti alla bocca, per nascondere un apparecchio che non c’è più da 15 anni oppure quella maglia un po’ lunghina a coprire delle forme un po’ troppo accentuate. E le prime pulsioni nei confronti dell’altro sesso. I primi impacciati sguardi dietro le miopi lenti, quei bigliettini nel diario, le telefonate lunghissime con le amiche e i genitori che minacciavano lucchetti all’apparecchio.
Tanti battiti di cuore, mani sudate, incertezze rispetto al futuro e tante domende, che il più delle volte trovavano risposte su Cioè.
E adesso? Adesso che saremmo grandi, le risposte dove si prendono? Quale Bibbia si consulta per capire come fare a soddisfare se stessi e l’altro? Dove si vanno a scovare i segreti per i migliori preliminari? Come capire le fantasie del prorpio partner? E i metodi per far raggiungere l’orgasmo alla propria partner? E le coordinate per il Punto G?
Questo e tanto altro, cliccando sul pacco, per tornare adolescenti in questo primo weekend di Giugno.

Annunci

36 Responses to “”

  1. danildc Says:

    Oh, a me Marco Rossi m’ha sempre fatto un gran sangue.

    Buonanotte dal lungomare di Roseto degli Abruzzi!

  2. taxxo Says:

    Il mio preferito era il Dott. Bossi di Al lupo al Lupo…
    per lui era SEMPRE tutto normale, anche uno che si scopava i morti o una che aveva gli orgasmi solo facendo bocchini…

    “.. fa parte del normale sviluppo e di una maggiore autoconsapevolezza sessuale…”

    il ROSSI, invece, mi sta simpatico perchè ha un non so che di Luca Carboni.
    Non c’entra un cazzo ma è così..

  3. alessandroid Says:

    “per tornare adolescenti”

    vorrai dire per rimanere adolescenti

  4. aaeeiioouuyy Says:

    Infatti. Gli scarsi commenti mi fanno pensare che nessuno abbia gradito il regalino. Nessuno ha pistolato dentro il sito del bellone de noantri?
    Solo io mi sono entusiasmata? Oddio, che PiterPanna…
    Aeiouy

  5. taxxo Says:

    la migliore è SEX ZONE: il sesso a 360° sul tuo telefonino!

    io ero rimasto al 90°… mi sa che mi abbono per sapere cosa succede quando inizia a bollire l’acqua..

  6. alessandroid Says:

    A proposito di sessuologia… ieri ho partecipato all’interessante conferenza:

    DNA “in love”. Geni, corteggiamento e seduzione. Fino a che punto la seduzione è influenzata da “condizionamenti culturali” e quando subentrano invece componenti radicate nel nostro DNA? Incontro con il Professor Emmanuele A. Jannini Professore di Endocrinologia e Sessuologia medica, capo del Laboratorio di Endocrinologia molecolare e sessuologia all’università de L’Aquila.

    Fra il composito pubblico di studenti, tardone, cultori della materia, dipendenti del museo del patrimonio industriale e coppie di varie età, spiccavano per la loro assenza le DF, forse inconsciamente tenute a distanza dal timore di apprendere l’orrenda verità: l’uomo è geneticamente monogamo e infedele. E anche la donna.

  7. MaudeLeboschi Says:

    L’elogio della fuga di H. Laborit…..che è un biologo…elabora una teoria della fuga…

  8. aaeeiioouuyy Says:

    O le DF banalmente lavorano.
    Aeiouy

  9. alessandroid Says:

    “O le DF banalmente lavorano”

    beh astrologi e guru vari hanno fatto il pienone di DF alle sei del pomeriggio, questa è cominciata alle ben oltre le 19

  10. taxxo Says:

    averlo detto il giorno dopo non ha aiutato ad aumentare le presenze..

  11. alessandroid Says:

    “L’elogio della fuga di H. Laborit…..che è un biologo…elabora una teoria della fuga… ”

    No questa del tipo è un’altra teoria…
    Più che una teoria della fuga una prassi delle figa, nel senso che il maschio cerca di accoppiarsi con una figa perchè appare meglio dotata geneticamente, ma richiedendo l’evoluzione la massima varietà genetica possibile per sfuggire a virus e batteri, il maschio deve variare la partner per massimizzare la probabilità di fare figli in grado di sopravvivere.
    Poi è arrivata la chiesa ed ha messo tutto a tacere

  12. MaudeLeboschi Says:

    si fanno i figli con un compagno alla volta, si mescolano 2 patrimoni genetici…i piccoli con i grandi, i mori con i rossi, le df con gli scemi…hi hi!….scherzo, oggi sono menoacida.

  13. RossaNaturale Says:

    Ho fatto il test ‘Dove alloggia il tuo eros’ e sono risultata nella categoria ‘involucro’. Credo di aver risposto in maniera sbagliata alla domanda sull’alimentazione (ho detto che mangio quello che mi piace). Per punizione mi sono beccata un: “Alla forma preferisci la sostanza, ma non dimenticare che un fisico sano e tonico puo’ far vivere un miglior rapporto di coppia!”
    Stronzo…
    L’adolescenza è un incubo.

  14. IGLOO Says:

    Per me era meglio il prof. Bossi…

  15. MaudeLeboschi Says:

    il dottor Rossi, mi fa orrore, somiglia a luca carboni dopo una grigliata di pancetta, ed è di una ambiguità.chi ha detto che è sano?

  16. taxxo Says:

    la danildc……………

  17. Smellissa Says:

    i mori con i rossi, ben detto Maude.

  18. io_malo Says:

    vabbè, la danildc è perdonata: dopo una settimana di ‘vacanza’ in mezzo alle perturbazioni e ai pastori abruzzesi può starci che si eccita al pensiero del dottor rossi vestito solo di stetoscopio che le sussurra ‘piccola, hai mai provato l’orgasmo vaginale e clitorideo simultaneamente?’…

  19. io_malo Says:

    ho sbirciato nel CV del Rossi: ha fatto un tot di corsi per diventare sessuologo
    dopo la laurea in medicina. tra questi uno a bologna.
    “Corso Quadriennale di Sessuologia Clinica – Centro Italiano di Sessuologia sezione di Bologna e della Scuola di Sessuologia Clinica del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Bologna, (corso svolto negli anni accademici dal 1991 al 1995 per un totale di 376 ore)”.

    SMELISSA MODE OFF
    credo non si possa diventare sessuologi prima di aver fatto un corso a bologna. mi immagino una fila di zdaure in ginocchio che spiegano come fare sesso orale ai dottorini neo laureati, seduti.
    SMELISSA MODE ON

    sì, sì, la smetto, scusate..
    cià
    m

  20. danildc Says:

    A me piace sia il dott. Rossi, sia Carboni, sia la grigliata di pancetta!!!

  21. alessandroid Says:

    “una fila di zdaure in ginocchio che spiegano come fare sesso orale
    ai dottorini neo laureati, seduti”

    non ci sono più le tardone di una volta

  22. alessandroid Says:

    “A me piace sia il dott. Rossi, sia Carboni, sia la grigliata di pancetta!!!”

    infatti la pancetta si griglia sui carboni rossi

  23. Smellissa Says:

    Malo lo so siamo così diverse, tu così veterofemminista io così noiosamente neoromantica, ma ti assicuro che posso resistere leggendo le tue esternazioni su…come si chiamano…su queste cose che hanno a che fare con le nostre cose…come si chiamano…ehm…magari imparo qualcosa, chissà.

  24. taxxo Says:

    Se non ci fosse MALO, qui sarebbe peggio di “Il giardino delle vergini suicide”….

  25. io_malo Says:

    certe cose non si insegnano.
    si impara sul campo (in senso metaforico e non).

  26. alessandroid Says:

    malo è una eterofemminista

  27. MaudeLeboschi Says:

    io sono
    POST-ESISTENZIALISTA…

  28. danildc Says:

    Giovani, qua il bagnino over cinquanta mi ha appena chiesto il numero di telefono e gliel’ho dato sbagliato. Sono proprio DF inside.

  29. alessandroid Says:

    “io sono POST-ESISTENZIALISTA”

    una zombie ?

  30. alessandroid Says:

    Ci sono ancora i bagnini di una volta

  31. marabotto Says:

    @daniela: al bagnino dagli il numero della malo
    stefi

  32. MaudeLeboschi Says:

    io sono abbruzzese…
    l’abbruzzese è forte e cortese.

  33. giuliobu Says:

    La verità, redattrice, è che quelle turbe, quelle paranoie ecc. mirabilmente e brevemente da te accennate nel post hanno senso solo nei nostri ricordi, adolescenti nella prima metà degli anni 90.
    Nemmeno le lunghe telefonate casa-casa con amici-amiche esistono più.

    g

  34. anonimo Says:

    esatto, stefi, sono pure gerontofila…
    ce le ho tutte…
    malo

  35. caspita Says:

    giusto perché se non aiuola ci rimaneva male, ho cliccato sul pacco e sono entrato nel sito di marco rossi (sigh).

    perbenino, si sa.
    ma il dramma è un altro (e qui entra in campo l’ispettore della Crusca): come si può dare credito a uno studioso (sigh), laureato all’università di bologna (dai miei tempi deve essere peggioratissima, già faceva abbastanza schifo allora), che scrive ancora (l’ho letto in uno dei suoi patetici test) qual è con l’apostrofo??
    sì, le’simio dottorino col bel faccino scrive “qual’è”

    ebbene, certe cose s’imparano alle elementari, neppure alle medie.
    qual’è qual’è qual’è…
    chi glielo dice al dottor coglione che l’apostrofo non ci va?

    e infatti lo chiamano a disquisire in tv (tanto lì l’apostrofo non si vede)
    Ignurant!

  36. danildc Says:

    Questo, garantito, è un bagnino di una volta. Astenersi non amanti antiquariato. Posterò foto.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: