8 giugno 2007

La cassettina

audiocassette

Notizia di qualche tempo fa è la "morte" delle audiocassette, dopo un’onorata carriera di oltre 40 anni, sopraffatte dai cd ma ancor di più dagli mp3.
La cassettina è il ricordo dell’adolescenza di molti di noi, quegli oggetti di plastica, con quel filo che si impigliava dappertutto, che si doveva riarrotolare con la penna, contenuta in una custodia che non corrispondeva mai alla cassetta e che il più delle volte si rompeva. Molto spesso si duplicavano i 33 giri sulla cassetta e la riproduzione riportava proprio quel fruscio iniziale del disco. In un’era in cui il Mulo doveva ancora nascere, si registravano i pezzi dalla radio, con l’annuncio e il disannuncio del dj e la pubblicità in mezzo e si imparavano le canzoni a memoria e quel parlato andava a costituire parte integrante del pezzo. Selezionare un pezzo in una cassetta era un’impresa e bisognava tentare andando sempre su e giù con i tasti fwd e rew. E quando si registravano le altre cassette e una canzone si interrompeva a metà? E quando la cassetta non bastava? Che tempi, sempre con apparecchio e brufoli… E in quei tempi di culi grossi nascosti dai maglioni e di gobbe per nascondere l’incipiente seno si avevano le prime pulsioni amorose, i primi sudori e le prime timidezze e lo scambio della cassettina era un momento fondamentale, formativo per le persone di domani.
La cassettina era un modo per comunicare all’altro i propri sentimenti. La selezione delle canzoni diceva tutto e l’appunto sull’involucro completava il non detto. Nella consegna della cassettina si dava una parte di sè, ci si metteva a nudo, si affidava a Tracy Chapman, molto in voga in età di difficoltà ortodontiche e di Topexan, il compito di abbracciare qualcuno.
Ora ci sono i cd, gli mp3, gli ipod. Fare una compilation, una playlist a cavallo del Mulo è una sciocchezza. Il rumore del tasto non c’è nè il fruscio del disco che gira, che non è neanche in classifica, parte della poesia si è esaurita, è una nuova era che sarà presto soppiantata da chissà che cosa, ma la cassettina non puo’ non mancarci, anche se i nostri denti sono dritti e la nostra pelle è liscia come il culetto di un bambino.

Annunci

59 Responses to “”

  1. umberto.bertani Says:

    Confermo e accendo.
    Al Cromo, al ferro, le Basf, le TDK.
    Le compilation create con i dischi e il tasto “pause”.
    Vabbeh, troppo nostalgico.

  2. IGLOO Says:

    L’autoradio è oramai l’unico posto dove sopravvivono le mie polverose cassette..sigh

  3. io_malo Says:

    in Alta Fedeltà di nick hornby c’è tutto un elogio e una filosofia su come si fa una compilation ad un’amica o morosa.
    devo dire che anche per me è importante proporre una mia personale scelta, giusto per tastare il terreno. se l’altro dice “ah, bella questa” oppure “ma che roba ascolti?” mi faccio un’idea più precisa sul personaggio.
    finita l’era cassette (io comunque ne ho ancora molte, e funzionano) ora lo faccio con i CD masterizzati da me.
    sicuramente meno romantico: niente calcoli se ci sta tutto o no (conto dei giri rimanenti sul contatore, il fade-in/out per far durare meno una canzone, un sacco di espedienti ormai dimenticati).

  4. danildc Says:

    Marò, mi hai aperto un mondo di ricordi. Francesco è innamoratissimo di Daniela e mi ha detto “metti su il pezzo più romantico che hai” e allora io ho scelto, da Francesco per Daniela, “Tu mi rubi l’anima”… io quella cassetta da qualche parte devo averla ancora, appena vado a casa dei miei la ravano.
    Tornando ai giorni nostri troviamo un elogio dell’audiocassetta anche nell’ultimo film di Tarantino, quando una delle protagoniste DF(*) confessa che il suo innamorato (un po’ puttaniere) “le ha fatto una cassetta” e tutte le altre DF presenti si sciolgono.

    (*)Alcuni personaggi dell’ultimo film di Tarantino sono molto DF-oriented.

  5. taxxo Says:

    parliamo della cassettina e non del RADIOLONE????

    un binomio inscindibile, soprattutto alle feste!

  6. giolabe Says:

    Alta fedeltà è il mio film preferito. Ho anche la colonna sonora su cd

  7. MissLIZ Says:

    un mio ammiratore mi ha dato sei c90, ci ha messo dei mesi, tutti pezzi da vinile e poi con le copertina scritte tutte a mano con una bellissima calligrafia e i chirigori….bellissime!.
    quando un morosino mi si faceva una cassetta andavo subito a vedere se c’era una dedica all’interno, la cassetta era un pretesto.

  8. mello Says:

    giusto taxxo, la cassettina sarebbe stata niente senza il radiolone.

    però non abbandoniamoci al nostalgismo. meglio gli mp3

  9. io_malo Says:

    parlavo del libro Alta Fedeltà.
    nel film non mi ricordo se il lunghissimo elogio alla compilation su cassetta è riportato.
    Lo vidi appena uscito, poi più.
    il libro rimane uno dei miei preferiti.
    del film mi ricordo gli occhioni di john cusack, l’apparizione onirica del Boss e poco più, se devo essere sincera…
    m

    ps mi ricordo anche che ero con la Stefi al cinema, e che sia all’andata che al ritorno le feci ascoltare in continuazione un messaggio lasciato nella segreteria del mio cellulare da un uomo improponibile. cacchio, stefi, ti ricordi? lui sì che leggeva dostoevskij la domenica, ma di logoro non aveva solo il pigiama…

  10. dawidth Says:

    R.I.P.
    C’è comunque almeno un punto di contatto tra il nuovo mondo ed il “vecchio”: il Walkman è l’antenato diretto dell’Ipod. Ed andava a cassette…

  11. aaeeiioouuyy Says:

    Alta Fedeltà è stato citato ieri nelle chiacchiere che mi hanno ispirato il post, su cui riflettevo già da tempo.
    Non è nostalgismo, è constatazione. Anche per me è meglio riportare tuttop su ipod rispetto alla cassettina ma è un’ ulterioreconferma che il tempo passa.
    Aeiouy

  12. aaeeiioouuyy Says:

    Per 10: era anche alla mostra Vertigo, infatti…
    Aeiouy

  13. Smellissa Says:

    Il Radiolone è un must-have…ma…w gli mp3 per carità!
    anche se io quando faccio la dj di tango argentino a volte devo lavorare con questo individuo che ancora arriva in consolle con la busta piena di cassettine che arrotola con la matita.

  14. Smellissa Says:

    Il Radiolone è un must-have…ma…w gli mp3 per carità!
    anche se io quando faccio la dj di tango argentino a volte devo lavorare con questo individuo che ancora arriva in consolle con la busta piena di cassettine che arrotola con la matita.

  15. giolabe Says:

    Ho un master in Alta Fedeltà : libro,film e colonna sonora ! Lo vidi credo a giugno ’99 o 2000 al cinema Fellini che-ora-non-c’è- più…..

  16. io_malo Says:

    anche io e la stefi eravamo al fellini, la prima sera di proiezione.
    grandi fan di hornby in tempi non sospetti, quando chiedendolo da feltrinelli ti chiedevano lo spelling del cognome…

  17. io_malo Says:

    OT
    scaricatevi qui:
    http://www.dafont.com/search.php?psize=m&q=ckas
    il mitico font “ckas”.
    cassettine vettoriali per mille usi.
    bello, per me…

  18. danildc Says:

    Io alta fedeltà ho letto solo il libro, il film ho paura che mi deluda.

  19. alessandroid Says:

    “il libro rimane uno dei miei preferiti”

    io l’ho lasciato a metà, il protagonista che si autoproclama sfigato e poi si tromba la figona cantante con gran facilità era proprio insostenibile

  20. aaeeiioouuyy Says:

    Alta Fedeltà l’ho visto in inglese, forse qsa mi è sfuggito.. A me John Cusack fa orrore. E’ un problema?
    Aeiouy

  21. Smellissa Says:

    ANCHE A ME FA ORRORE

  22. giolabe Says:

    Beh….nel film c’è anche Jack Black…..faccia paffutella-sfigata e maniglie dell’amore a volontà che piacciono tanto alle DF !!!!!

  23. aaeeiioouuyy Says:

    A me piace Adam Sandler, ho scoperto… Ex nerd ora trentenne cartola in giacca…
    Aeiouy

  24. desertson Says:

    splendido, come mi ha colpito la foto visto da lontano..

    e quante immagini,storie,ricordi sono intrappolate nelle ‘cassettine’, che occupano a casa mia due scatoloni, più un altro in auto..
    mai le abbandonerò del tutto, come del resto, vuoi mettere la soddisfazione di buttar su un vinile,sentirlo gracchiare,stopparlo,etc…??

  25. RossaNaturale Says:

    “la nostra pelle è liscia come il culetto di un bambino”
    Parla per te, a me prima del ciclo vengono ancora i brufoli.

    Per quanto riguarda le cassette, quoto Mello. Non sono poetica, lo so…
    Poi se vogliamo lasciarci cogliere dalla nostalgia, perchè non rimpiangere anche i mangiadischi dell’infanzia, quelli che ‘ingoiavano’ i 45 giri e li risputavano, non senza una certa violenza. Quasi tutti l’avevano arancione…d’altronde erano gli anni 70 🙂

  26. MissLIZ Says:

    Il vinile mi emoziona, sempre!
    Per dire,un uomo che mi mette su un disco anziche’ un cd…acquista per lo meno 30 punti, anche 50.

  27. aaeeiioouuyy Says:

    Anch’io dico che sono rinata con l’ipod! E la cassettina è diversa dal mangiadischi arancione, dai!
    E’ un’altra epoca della vita quella tirata in ballo…
    Aeiouy

  28. Smellissa Says:

    se un uomo mette su un vinile a me viene il pensiero che sia matto…preferisco uno che accende l’Ipod, amplificato degnamente, sorry.

  29. danildc Says:

    E i miei denti non sono dritti, nonostante tutto.

  30. aaeeiioouuyy Says:

    Per me uno puo’ fare quello che gli pare. Sono matta io? Tra ipod e vinile, credo che il caro vecchio cd sia ancora apprezzabile…
    Anzi, ora c’è il pc acceso che nella notte fa tutti i ghirigori, se si usa windows media palyer…
    Aeiouy

  31. marabotto Says:

    cassettine?
    puah!, io ero una professionista delle cassettine, le registravo dai vinili eppoi scrivevo CON LA MACCHINA DA SCRIVERE i titoli tutti bene ordinati, contavo anche gli spazi per arrivare al margine.
    scusate se è poco
    stefi

  32. io_malo Says:

    a parte quelle di dino sarti che avevano i titoli con la fascetta adesiva della dymo…
    m

  33. alessandroid Says:

    A parte i 45 del mangiadischi mai avuto vinili 33 giri, solo cassette
    E sono ancora indispensabili se vuoi registrare qualcosa dalla radio

  34. marabotto Says:

    io_malo: esatto, però non l’avevo fatta io bensì gianco
    stefi

  35. mello Says:

    io direi un vinile solo se è di barry white e si tromba di sicuro

  36. io_malo Says:

    qualche puntata fa in un CSI c’è uno spasimante che arriva davanti alla porta di lei a sorpresa, con un mazzo di fiori.
    lei non apre, e lui da fuori sente arrivare le note di barry white. stizzito sbatte i fiori sullo zerbino e va via. l’agente che lo interroga:
    -: perché non ha insistito, se c’era la musica voleva dire che era in casa, magari l’avrebbe salvata dall’omicida
    :- sa com’è, agente, quando durante una serata si mette su barry white e non si risponde al campanello, è chiaro cosa si sta facendo…
    è proprio usato solo per quello, big barry, a tutte le latitudini!
    (a parte a springfield, che lo usano per stanare i serpenti…)
    m

  37. danildc Says:

    Mh, più che Barry White io, nel mentre, non disdegno il sottofondo di Moments in love degli Art Of Noise. Che sarebbe poi questa qui. Va bene qualsiasi supporto audio.

  38. danildc Says:

    Mh, più che Barry White io, nel mentre, non disdegno il sottofondo di Moments in love degli Art Of Noise. Che sarebbe poi questa qui. Va bene qualsiasi supporto audio.

  39. danildc Says:

    Malo non riesco a capire se a te Bruce ti piace o ti fa caccare.

  40. aaeeiioouuyy Says:

    Cosa dovrebbere contenere una playlist trombareccia?
    Aeiouy

  41. marabotto Says:

    daniela non chiederglielo oggi, che non lo sa neppure lei!
    stefi

  42. danildc Says:

    Aeiouy, a parte quella che ho segnalato direi senz’altro questa.

    Stefi, è che ovviamente avevo un libro di uno scrittore giovanilista a caso da consigliarle ;o)

  43. danildc Says:

    Aeiouy, a parte quella che ho segnalato direi senz’altro questa.

    Stefi, è che ovviamente avevo un libro di uno scrittore giovanilista a caso da consigliarle ;o)

  44. marabotto Says:

    @daniela: c’ho qua in ufficio un aitante muratore coda di cavallo munito, biondo, bello maraglio, adesso la metto su poi ti so dire
    stefi

  45. nizman Says:

    aeiouy: Cosa dovrebbere contenere una playlist trombareccia?

    Glósóli dei Sigur Ros è orgasmo in musica.

  46. MaudeLeboschi Says:

    Dummy dei portished

  47. adamselo Says:

    Ho un mucchio di cassettine (anche fatte da me delle compilation ignobili)… non ho più un cacchio di mangianastri che funzioni…sono tutte buttate in macchina con la speranza che l’autoradio un giorno torni a funzionare da sola…c’era anche Brian Adams

  48. MaudeLeboschi Says:

    io ne ho lasciate tante nella mia vecchia casa e mi pento tutti i giorni di aver abbandonato tutti quei ricordi….nostalgia canaglia.

  49. Hawanna Says:

    dov’è il probblema? Io le cassette le uso tuttora… in macchina suonano meglio di quella fetecchia dell’Ipod…

  50. aaeeiioouuyy Says:

    Alcun problema Hawanna. E’ per questo che ti amiamo!
    Aeiouy

  51. io_malo Says:

    ragazze, continuate la lista delle musica ‘pro-trombata’. io registro la cassetta (una C90 direi che è la più indicata), ci scrivo i titoli a mano e nella parte interna, quella che si scopre solo quando estrai la cassetta, la firmiamo tutte noi DF: dedica ‘all’unico vero maschio sulla terra’ con le O a forma di cuoricino e un adesivino di hello kitty. ok?

  52. anonimo Says:

    hahaha:beh in alta fedelata avete presente la scena quando tim robbins gli deve fare il discorsetto perche non disturbi piu lui e la sua ex…beh la reazione di cusak e’ proposta in tre versioni di cui una mi fa morire dalle risate,cioe cusak e i due amici lo picchiano a sangue anche con un minifrigorifero!!che ridere…peccato che la versione “reale”e’ con lui che abbassa las testa e dice :ok nn disturbp piu’…

  53. iPodamo Says:

    …porca miseria mi sono perso la disquisizione sulle mitiche cassette…
    io ho sempre invidiato segretamente chi riusciva a creare quelle copertine intrise di titoli senza andare mai a capo…io non sono mai riuscito…ma vedo che è l’esatto problema che ho nel creare le play list…trovo invece il vinile molto rituale e quindi congeniale a un fobico disordinato nella mente, ma non nello spazio…viva la cassetta, ma senza un briciolo di nostalgia…aspettiamo con ansia i nuovi anni dieci, nuove mode, nuovo modo di vestire e chissà quale diavoleria per ascoltare la musica…e perchè no anche una bella rivoluzione culturale…

  54. danildc Says:

    A forma di cuoricino non erano i puntini sulle I?

  55. io_malo Says:

    sì, forse era nei puntini sulle ‘I’.
    però per hawanna lo facciamo sulle ‘O’ così il cuore risulta più grande…
    m

  56. lear56 Says:

    è sempre un piacere leggerTi…
    Lear

  57. Gudro Says:

    beh oggi a scuola ci si scambia i video porno, girati col telefonino, delle varie copule tra compagni di scuola. Se si è fortunati ci si può pure strombazzare la docente giovane e bona.

  58. aaeeiioouuyy Says:

    http://aeiou[..] La colonna sonora dell’amore Alla ricerca della notizia sciocca della giornata, stamattina sono incappata in un articolo inutile del Corriere.it. La solita giornalista frustrata che vorrebbe scrivere di politica internazionale invece è ridotta [..]

  59. aaeeiioouuyy Says:

    http://aeiou[..] La colonna sonora dell’amore Alla ricerca della notizia sciocca della giornata, stamattina sono incappata in un articolo inutile del Corriere.it. La solita giornalista frustrata che vorrebbe scrivere di politica internazionale invece è ridotta [..]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: