26 novembre 2007

La mia droga si chiama libertà

cielo

L’altra sera al concerto dei Subsonica, mentre ballavo e sudavo, mi sono resa conto che io posseggo la cosa più bella che esiste: la libertà.
Io non devo render conto a nessuno di quello che faccio, di quello che dico, di come spendo i miei soldi, di chi frequento, di cosa mangio e così via.
Tutta questa libertà, però, dà alla testa e sento che più ne assumo più ne divento dipendente e più sarà difficile tornare indietro. Perchè un fidanzato la libertà un po’ la limita, un figlio neanche a parlarne. Ecco fare una famiglia è la cosa che meno mi attrae in questo periodo, finalmente che ho raggiunto l’agognato, quanto insperato obiettivo, di vivere da sola.
Vivere da soli è una droga. Girare nudi per casa, non togliere i capelli dal lavandino, lasciare la tazza in giro, mangiare e dormire quando si vuole, non dover parlare per forza con qualcuno, specie la mattina, momento peggiore della giornata per me che se non bevo una tazzona di caffè latte e un caffè al bar non riesco ad articolare un pensiero.
Nessuno che ti rompe i coglioni, nè un uomo nè un gatto nè un genitore nè una coinquilina.
Qualcosa mi dice che il mio status da DF sarà imperituro. Qualcos’altro mi dice, che proprio adesso che ho raggiunto l’atarassia, il destino, che temo come foriero di sventure più grandi, mi metterà sul mio percorso un fidanzato. Pregate per me che questo non avvenga. Ho bisogno di drogarmi ancora un po’.

Annunci

71 Responses to “”

  1. io_malo Says:

    non so come dirtelo, Aiuolina… ma dall’abbaino da cui si guardano le nuvole al tuo risveglio, in quella stessa stanza dove vigeva l’estrema libertà del viver come cazzo mi pareva, è la stanza in cui ho deciso di cacciare la mia famosa spilla in cui c’era scritto ‘odio i bambini e picchio le vecchie’ ed ho deciso di farmi una famiglia…
    vabboh, magari a te poi farà un altro effetto…
    ciao, felice di saperti felice.
    m

  2. aaeeiioouuyy Says:

    Dammi la spilla piuttosto!|
    E cmq preferisco i vecchi ai bambini!
    Aeiouy

  3. EulaliaDolfi Says:

    mi sembra una situazione di beatitudine impagabile, spero di raggiungerla presto anch’io!
    però credo che se veramente trovi un uomo che ti coinvolge come si deve, alla perdita della tua beatitudine manco ci pensi!
    Comunque si può sempre vivere in case separate…

  4. aaeeiioouuyy Says:

    Cerrrto!
    Aeiouy

  5. danildc Says:

    Adesso non è che io vorrei far la rompicoglioni indossando l’abito dell’illuminata-baciata-dal-Grande-Amore che vede tutto rosa e si erge una spanna sopra gli altri. No, innanzitutto perchè non mi ci sento, fondamentalmente sto con un comune mortale e ho problemi tutti i giorni come prima, poi perchè non amo chi si mette in cattedra, soprattutto le fidanzate che guardano con occhio benevolo le single, con quella presunzione da calci in culo. No, non voglio che pensiate di me tutto questo, l’unica cosa che vorrei sottolineare è come la nostra parli di nè un uomo nè un gatto nè un genitore nè una coinquilina… infatti “a livello generale e teorico” nemmeno io mi sarei mossa dalla mia condizione/beatitudine… quello che spingerà a mettere da parte la singletudine/beatitudine/stato mentale si chiamerà Mario, Luca, Giovanni, insomma sarà proprio lui e non un’idea di fidanzato. Non so se mi spiego. Cioè per farvela breve per esempio a me tira troppo il culo parlare al mattino, normalmente non rivolgo la parola ad anima viva, ma con Lorenzo non vedo l’ora di cominciare a parlare. E garantisco che non pesa.

    PS: la spilla però, se ce n’è più d’una, la vorrei anche io però 🙂

  6. danildc Says:

    togliete un però e il ps avrà un senso.

  7. Smellissa Says:

    brava DanilDC. sono d’accordo con te.

  8. Smellissa Says:

    io vivo da 6 anni da sola e ogni anno che passa il mio Io si allarga sempre di più tra le pareti arancioni della mia casetta, ora non ho più neanche il gatto che almeno pretendeva il suo spazio distogliendo l’attenzione da me stessa. la vita da soli è una droga. io però se mi innamorassi veramente potrei andare a vivere anche a Monghidoro credo, l’amore quando arriva ti fa dimenticare tutto.

  9. aaeeiioouuyy Says:

    Io non sono così convinta su quello che affermate, forse perchè parlate di cose che non conosco. Uno per smuovermi dal mio stato adesso dovrebbe rapirmi con il cavallo bianco, caricarmi di peso con la tutina celeste e convincermi che ne vale veramente ma veramente la pena.
    A me gli uomini e tutta la loro fuffa mi hanno veramente rotto le palle. Probabilmente sono io che non sono fatta per loro. E me ne sto sola soletta e appagata nella mia torre d’avorio.
    Aeiouy

  10. aaeeiioouuyy Says:

    Smellissa e Gianni Morandi. Che coppietta!
    Aeiouy

  11. calzaider Says:

    stare da soli è triste. dopo un po’ che ti sarai abituata a startene sola nella nuova casetta, cioè quando non sarà più una novità, va là che sentiari il bisogno di avere qualcuno.

    calzaider

  12. Smellissa Says:

    E’ l’amore che ci ha cambiato la vita
    vive dentro un miliardo di cuori
    e non si puo’ piu’ fermare
    e’ l’amore l’amore l’amore
    (Gianni)

  13. AnnaRed Says:

    non è vero calzaider e ti dirò di più: più si diventa vecchie e più quelle robe lì, di star da sole e far i cazzi nostri appaiono (e son per chi può) meravigliose

  14. RossaNaturale Says:

    Vivere da sole (in senso abitativo ed esistenziale) è un’esperienza fantastica che tutte dovrebbero fare. Serve a conoscersi, ad imparare cose nuove e a crescere. Il punto dolente però è proprio quest’ultimo. Bisogna continuare a crescere ed è molto difficile farlo se per principio non accetti nuove sfide (perdona il linguaggio da marketing:-) e la tua vita rimane sempre uguale anno dopo anno…Quindi, goditi la tua felice condizione – perchè felice è davvero se si sa starci- ma non farne l’unico modo possibile di vivere, perchè altrimenti la libertà diventa una galera…E stare in galera da soli o stare in galera in due è assolutamente la stessa cosa. Il 90% degli uomini sono fuffa ma se ti capitasse di incontrare uno per cui vale la pena rimettere in discussione il tuo status, meglio che tu sia pronta a farlo…Sono rischi che si corrono :-))

    PS: E’ possibile che il commento sia condizionato dalla mia attuale situazione: sto per andare a convivere dopo 10 anni (10!) di beata e goduta singleness abitativa. Immagino che ci saranno cose da contrattare ma so di avere ormai sviluppato il ‘senso del mio spazio’; non penso di finire fagocitata dalla coppia e credo che valga la pena provare…o no?

  15. io_malo Says:

    la spillina la buttai.
    però magari ne produco un po’ in proprio, così ci faccio pure ‘o bisnes’…
    m

    ps star soli rattrista chi non ama fare i conti con se stesso. la solitudine e la noia sono il carburante migliore per l’arte. e se non ci si ritrova in nessun tipo d’arte, va bene anche la modellazione delle cacche di naso.
    comunque io che son più vetusta al tuo post non avrei messo in sottofondo ‘lberi tutti’ ma invece la canzone di modugno ‘libero’ che quando la curlava, con quella faccia da rubacuori che aveva da giovane, mi sa che veramente la percepiva la grandezza della libertà..

  16. danildc Says:

    Niente è per sempre, neanche uno stato mentale: staremo bene da soli o in coppia finchè sentiremo che quella è la condizione che meglio risponde alle nostre esigenze di quel momento. Non ci può essere un concetto assoluto in questo argomento perchè dipende da troppe variabili, di chi incontri e chi non, di cosa ti succede intorno. Troppe, troppe. Se l’Aiuola ha raggiunto uno stato di grazia, finchè questo le sembrerà la cosa migliore farà bene a portarlo avanti. Il giorno in cui si sveglierà e sentirà che le va stretto sarà il giorno in cui penserà di cambiarlo.

  17. alessandroid Says:

    l’unico motivo per cui vale la pena stare single è che puoi guzzarti chi ti pare
    teoricamente

  18. marabotto Says:

    io convivo da 13 anni e mi sento liberissima
    sarà che non ho figli
    stefi

  19. Smellissa Says:

    Danildc brava infatti dipende dal momento storico.
    Per anni uno può godere della libertà di gestire la propria vita come meglio crede e un giorno svegliarsi e desiderare la visione di un film sul divano con un uomo e la copertina addosso.

  20. RossaNaturale Says:

    “uno può godere della libertà di gestire la propria vita come meglio crede e un giorno svegliarsi e desiderare la visione di un film sul divano con un uomo e la copertina addosso”

    Sì però che visione stereotipata della vita di coppia! Copertina e tv non prima della menopausa 🙂

    @Malo: mi fai una spilletta con la scritta: “Il mio uomo stira, lava i piatti e smerda la cassetta del gatto” ? Te la pago 5 euro.

  21. io_malo Says:

    #17
    bah, conosco più ‘guzzatori liberi’ sposati-fidanzati, che single. tutti i single che conosco sono più casti degli ‘accompagnati’ che conosco.
    frequenterò gente strana, ma la mia casistica è proprio opposta, alessandroid.
    m

  22. io_malo Says:

    ok, rossa, la produrrò.
    scritta bianca su fondo rosso. molto elegante.
    m

  23. RossaNaturale Says:

    @ “l’unico motivo per cui vale la pena stare single è che puoi guzzarti chi ti pare
    teoricamente”

    Quel ‘teoricamente’ fa la differenza. Sul sito del Corriere oggi c’è un sondaggio sui clienti delle lucciole: pare che siano quasi tutti giovani e single. E dicono di andare a mignotte perchè cercano…affetto!
    Ma saranno sfigati…

  24. Hawanna Says:

    E ssevede che voi donne emancippate l’affetto ve lo fate pagà deppiù delle lucciole… il mercato non mente… se i gggiovani single vanno a parare là è perchè COSTA MENOOOOOOO

  25. marabotto Says:

    @Hawanna
    si, ma non con denaro, con rompiture di cazzo varie.
    mi viene in mente una scena in amici miei quando il necchi ha gli amici giù che lo aspettano per andare a fare una zingarata e suonano il clacson, ed il necchi appunto prima di andare per tenere buona la moglie gli da una gran trombata
    stefi

  26. MaudeLeboschi Says:

    si
    S Aeiouy,
    col tempo poi diventerai spilorcia, avida, anaffettiva e ancora più fobica….ti mancano solo due gatti che conferiscano l’odore giusto al tuo nido…
    (affettuosamoudemente)

  27. marabotto Says:

    se mettevo qualche virgola, non era male..
    stefi

  28. danildc Says:

    Rossa “Copertina e tv non prima della menopausa”… guarda che lo dicevamo anche noi prima di pseudo-convivere ma poi ci siamo dovuti arrendere all’evidenza dei fatti: il divano è una calamita. La copertina vien di conseguenza. Curiosità: in che città ti trasferisci, se si può dire?

    Malo anche io voglio un sacco di pin, ma te come fai a farle? Sorbole, tutti creativi tranne me.

  29. MissLIZ Says:

    se e’ una persona che come te ha bisogno dei suoi spazi e sa cosa vuole dire essere indipendenti, penso non sara’ un problema.
    Io per uno sarei andata a vivere anche a Madrid. Vabbeh…laciam stare.

  30. taxxo Says:

    SMELL: quando andrai a vivere in campagna (più facile in CAMPANIA tipo Salerno o Avellino), gli Asini avranno una linea aerea di voli low-cost.

    LEBOSCHI: quella non è una previsione, quello è un nuovo girone dell’inferno.

    DANI: con i settemila preamboli cautelativi che hai messo per sembrare umana (#5), quasi sembri umana.

    HAW: la pranoterapeuta non cura la spilorceria?

  31. io_malo Says:

    hawanna, noi DF da te non vogliamo un centesimo.
    anzi, se va bene te dobbiam pagare, pure…
    m

    ps io che ero venuta apposta per esser spazzolata sulla guancia da baffetti virili, invece il DJ se l’era tagliati. mannagia a te hawannik

  32. aaeeiioouuyy Says:

    Io dico che gli uomini mi hanno rotto il cazzo (cfr Oxford Dictionary) con tutte le loro paranoie e tristezze e mancanza di spina dorsale. Ma ho capito che il problema sono io, che ho un debole per chi non ha un debole per me ma TANTA MA TANTA STIMA. Ecco, se dovessi avere 1 centesimo per gli uomini che mi hanno stimata, ora sarei sulla 5th avenue a fare shopping.
    iERI mentre mi guardavo il lettone nuovo nuovo, avevo pensatop di metterci un manichino. Ecco, sodo, silenzioso, che sa stare al posto suo, l’uomo che fa per me, possibilemnte senza ex. Un ex frate andrebbe benissimo.
    Aeiouy

  33. RossaNaturale Says:

    @Hawanna: “E ssevede che voi donne emancippate…”
    ‘Emancippate’ è allusivo? 🙂

    @Danildc: Lo so, lo so…Io vado a vivere con un abbonato Sky, figurati se non rischio! Ma ci vuole la forza di volontà e resistere; uscire almeno due volte la settimana, anche d’inverno, sarà regola aurea.
    Comunque non mi trasferisco in una città, mi traferisco a Imola. Diventerò provinciale 🙂 (oddio, speriamo di no…)

  34. danildc Says:

    Rossa guarda che t’aspetto al varco eh? 😉 Scherzi a parte in bocca al lupo… per restare in tema col post vi auguro di avere quel che vi pare nel momento in cui lo desiderate!

  35. danildc Says:

    OT per Taxxo

    Conosci per caso un tale Maglificio Stagni Silvano a Zola? Dovrebbe essere in via Garibaldi.

    Scusate l’interruzione…

  36. taxxo Says:

    No… le mie competenze si limitano all’edilizio (elettricisti, muratori, imbianchini, lattonieri), alimentare (Alcisa, Felsineo, Zia Polly, contadini vari), erotico/pornografico (via Roma/Rigosa), erotico “fai da te”.

  37. MaudeLeboschi Says:

    chi ti stima ti teme…non credo che sia un tuo problema…
    o ti vuoi accollare anche questo?
    smetti il cilicio…..
    diventa davvero libera…

  38. taxxo Says:

    con la stima non ci compri il pane e una baguette non sarebbe comunque un buon sostitutivo fallico!!

    LEBOSCHI, ormai è ora del letargo..

  39. MaudeLeboschi Says:

    sorry Tazza,
    ma io mi sono appena risvegliata….

  40. taxxo Says:

    vai a letto prima la sera… sono le 17.00!!!

  41. MaudeLeboschi Says:

    il senso era metaforico, scusa dimenticavo quanto sei terra terra….speriamo che il natale ti renda meno “acidello”….

  42. taxxo Says:

    LEBOSCHI, per rimorchiare ci sono le chat fatte a posta.
    Puoi pure filtrare le preferenze:

    MASCHIO
    BISESSUALE
    LUCANO
    1.85/1.90 cm
    47/49 di scarpe
    MANONE
    MEGADOTATO
    Adatto alle missioni impossibili

  43. aaeeiioouuyy Says:

    Ho smesso pure con la baguette del Plenty. Sentivo che c’erano strane sostanze dentro e ciò creava dipendenza. Ora me ne sono liberata ed ho smesso anche con quel tipo di fallo. Ho comunciato con il Pan Bauletto del Mulino Bianco, succedaneo di quello di Vuitton, di cui adoro l’eufonico nom,e.
    Aeiouy

  44. MaudeLeboschi Says:

    MASCHIO
    BISESSUALE
    LUCANO
    1.85/1.90 cm
    47/49 di scarpe
    MANONE
    MEGADOTATO
    Adatto alle missioni impossibili

    bravo Tazza,
    abbiamo gusti dissimili ma mi piace che stai prendendo di petto il tutto…

  45. danildc Says:

    Taxxo grazie lo stesso per avermi fatto da 1240 😉

  46. adele33 Says:

    Gli uomini peggiori sono quelli senza carattere, insicuri, titubanti su ogni decisione (dalla scelta di tenere un gatto a quella di una convivenza)… sono quelli che non sanno far sentire la propria donna unica e fondamentale…quelli che come una banderuola trattano e ritrattano ogni cosa…che si dichiarano onesti…ma solo per i propri interessi…

  47. EulaliaDolfi Says:

    io però se mi innamorassi veramente potrei andare a vivere anche a Monghidoro credo

    io quando è stato il momento non ci sono andata, a vivere in montagna, anzi dopo molteplici anni l’ho mollato, il grande ammore.
    Perché per me, ci sono cose che non vale mai la pena fare.
    Un conto è Imola, un conto è Madrid, ma Monghidoro!!!!
    Probabilmente mi sarei inacidita in due mesi, ma siccome non avrei potuto ammettere il fallimento sarei rimasta lì e glil’avrei fatta pagare per il resto dei suoi giorni.

    Io, sarà il momento, ma sto con l’Aiuola al 100%.

    PS. Anche nella castità!…bé insomma…l’heavy petting al cinema rientra nella categoria “sesso”? secondo me no

  48. taxxo Says:

    l’haevy petting al cinema rientra nella categoria 15 anni!

    di solito soli…
    di solito con film tipo:

    BASIC INSTINCT
    9 SETTIMANE E 1/2
    LUNA DI FIELE
    IL MACELLAIO

  49. aaeeiioouuyy Says:

    Andare a vedere il Macellaio al cinema è uno dei crimini all’umanità.
    Aeiouy

  50. EulaliaDolfi Says:

    ma quello è l’atto estremo di autoconcentrazione, non è heavy petting!

  51. Mishmesh Says:

    Aeiouy, quando ci si trova bene, veramente bene, si spendono meno parole.
    Il tuo post suona quasi come un addio al nubilato, credo si insinui in te il tarlo di aver colto i massimi benefici dalla tua condizione, con conseguente senso di compiutezza e voglia di esperire altro.
    C’è poi da dire che anche quello con se stessi è un ‘matrimonio’, una convivenza sine die, con momenti di noia e saturazione, anche quando il rapporto è buono.
    Leggiti qualcosa sul demone meridiano con cui i monaci ingaggiavano solitari corpo a corpo.

  52. taxxo Says:

    “Andare a vedere il Macellaio al cinema è uno dei crimini all’umanità.”

    Fatemi la mia NORIMBERGA, ma io andai a vederlo al cinema di BAZZANO (regolarmente SENZA RISCALDAMENTO) con un fitto gruppo di amici.
    Una roba da vomito, indubbiamente, ma era un periodo nel quale ci ingurgitavamo le peggio cose (ricordo un film, tale CUL DE SAC, che si apriva con il dettaglio del pisello di un soldato Napoleonico che pisciava in un secchio).

    Siate benevoli o scapperò in sud america.

  53. aaeeiioouuyy Says:

    Mishmesh, era un argomento da blog. Dovevao lasciare solo il titolo per far capire di cosa volessi parlare? A me questa cosa piace, che ti devo dire, e sento chje non mi manca nulla. E questa sensazione di appagamento mi ha anche aiutata a non accettare certe situazioni che non rendevano omaggio a queste belle sensazioni che stavo provando.
    Essere liberi così come lo sono adesso è molto bello. Subentrerà, forse un giorno, la noia magari ma per ora è bellissimo.
    Fidati, sto veramente bene.
    E visti i miei casi, sono felice di non dover prendermi il primo fidanzato che passa per la strada solo per sentirmi completa. Io mi completo da sola, per il momento.
    Aeiouy

  54. Bufalo70 Says:

    @ Smellissa # 8 : Monghidoro è un “postaccio”, qualche anno fa aveva il record italiano di comune con più tossicodipendenti sul totale degli abitanti.
    Ci abita anche un mio amico artista, e forse pure lui fa la statistica …

    @ Aeiouy # 9 : “A me gli uomini e tutta la loro fuffa mi hanno veramente rotto le palle.”

    Finalmente una che parla chiaro … single è bello, condivido la tua sensazione e mi fa piacere che stai bene.

    @ Hawanna # 24 : sei un mito !!
    La bocca della verità !!

    @ Aeiouy # 49 : “Andare a vedere il Macellaio al cinema è uno dei crimini all’umanità.”

    Io lo comprai in videocassetta … niente biglietto di sola andata per l’Aja ?

  55. Mishmesh Says:

    Sì, vivere da soli è una condizione congeniale a molti, certo molti più di quanti se la possano permettere.
    Ma si dovrebbe sempre considerare se questa, come altre condizioni della vita, sia una scelta o piuttosto un accomodamento, diciamo ‘al meglio’, con la realtà, una misura igienica, un ‘meno peggio’.
    Stando da soli o con altri, ci si arrangia, si raggiunge un più o meno onorevole compromesso con il molto di noi e degli altri che non possiamo modificare.
    Rassegnamoci: scegliamo pochino.

  56. aaeeiioouuyy Says:

    IO convivo da una vita. In un acasa piccola in famiglia e con altre ragazze da 12 anni. Credo che si possa capire il mio entusiasmo per il mio status attuale. E poi io sono un orso. Una volta entrata dentro casa, voglio non dover essere costretta a condividere qualcosa per forza, una chiacchiera, un pasto, il bagno, se non per mia scelta.
    Aeiouy

  57. danildc Says:

    Ieri sera ripensavo a questo post e mi è venuto in mente, a supporto della mia teoria, che da sempre abbiamo a portata di mano un libro che ci fa capire quanto siano le risorse che dedichiamo a qualcuno a rendere quel qualcuno speciale. Sia anche trasferirsi a Monghidoro (per il mio ex non l’avrei fatto, per Lerry sì ad esempio). Il libro di cui parlo è il banalissimo “Piccolo Principe”:

    “E’ il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante”.

  58. MaudeLeboschi Says:

    Mishmesh
    da oggi sei il mio guru…

  59. io_malo Says:

    stamani sotto la nuova casa della Aiuola c’erano troupe e fonici. ho pensato “sta a vedere che c’è già Studioaperto che viene a riprendere la sua fregna attaccata al chiodo, e il nuovo lettone coronato dalla libertà”.
    invece stanno girando “L’ispettore Coliandro”… bisogna aspettare che ti rapiscano, Aiuola, per lo speciale Studioaperto…
    m

  60. aaeeiioouuyy Says:

    Se mi rapiva Coliandro, ero più contenta.
    Aeiouy

  61. Bufalo70 Says:

    @ Mishmesh # 55 : “Rassegnamoci : scegliamo pochino.”

    Cos’è !?! “Canto funebre per l’italiano medio” ?

    Non sono d’accordo.

  62. Bufalo70 Says:

    @ Aeiouy : a proposito, mi dimenticavo di ringraziarti per l’uso della parola “atarassìa” … da ignorante che sono, mica ne sapevo il significato !

    Atarassìa = imperturbabilità del saggio di fronte alle passioni e alle vicende del mondo.

  63. alessandroid Says:

    “Ieri sera ripensavo a questo post”

    inquietante

  64. alessandroid Says:

    “Girare nudi per casa”

    lo puoi fare anche in coppia
    soprattutto quando non fa più effetto al coniuge

  65. aaeeiioouuyy Says:

    Io no penso mai alla vita di coppia ma alla convivenza forzata tra coinquilini e coinquiline.
    Aeiouy

  66. TonyRucola Says:

    Grazie, epicurea

  67. danildc Says:

    Inquietante…

    Alessandroid non è che si può trombare come ricci tutto il tempo eh? Ogni tanto anche noi ci riposiamo.

  68. aaeeiioouuyy Says:

    Compro Repubblica stamattina e un banner colpisce la mia attenzione in prima pagine.
    MARIA RITA PARSI
    SINGLE PER SEMPRE
    STORIE DI DONNE LIBERE E FELICI
    Forse lo compro…
    E’ una ricerca socio-antropologica…
    Aeiouy

  69. Mishmesh Says:

    Trainor, the Druggist

    Only the chemist can tell, and not always the chemist,
    What will result from compounding
    Fluids or solids.
    And who can tell
    How men and women will interact
    On each other, or what children will result?
    There were Benjamin Pantier and his wife,
    Good in themselves, but evil toward each other;
    He oxygen, she hydrogen,
    Their son, a devastating fire.
    I Trainor, the druggist, a miser of chemicals,
    Killed while making an experiment,
    Lived unwedded.

    Spoon River Anthology, by Masters

  70. EulaliaDolfi Says:

    Aiuola, le single per scelta (e felici) esistono: la mia professoressa di latino e greco del liceo è tutt’ora una single per scelta e felice. Io mi sono sempre ispirata a lei come modello femminile.
    E questo non è un commento ironico.

  71. Nicknome Says:

    Direzione lavori[..] Splinder (26/11/2007) La mia droga si chiama libertà L’altra sera al concerto dei Subsonica, mentre ballavo e sudavo, mi sono resa conto che io posseggo la cosa più bella che esiste: la libertà. Io non devo render conto a nessuno d [..]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: