31 dicembre 2007

Buona fine, buon inizio

fioritura della lenticchiaSiccome sono stata una gran cialtrona con il Natale che non ho fatto alcun tipo di augurio, tento di riprendermi con gli auguri di buon 2008, consapevole che saranno poche le persone davanti al pc in questo giorno che si devono preparare per il cenone, per mangiare la lenticchia, che porta soldi, e per mettersi le paillettes e i tacchi alti, per bere tanto ma guidare bene, che passaranno il Capodanno con gente a caso perchè gli amici sono chissà dove a brindare con delle bollicine, talvolta anche rosate, pregando magari, sperando di certo CHE SIA UNA BUONA FINE ED UN BUON INIZIO!
Auguri a tutti!

PS: due gentili signori mi hanno mandato una mail per diffondere la notizia del loro discorso di fine anno sul primo programma satirico della rete. Confesso di non aver fatto dei gran approfondimenti ma potevo esimermi dal fare quest’ultimo markettone di fine anno?

nrsIl 31 dicembre 2007 alle ore 20:30 discorso di fine anno di
Non Rassegnata Stampa su www.nonrassegnatastampa.it

Un discorso alla nazione, ai popoli, alle genti che sono il
traino di questo paese che ha voglia di risollevarsi dalla
fidejiussione mentale alla quale sono stati costretti da
apparati deviati demenziali ma in apparenza convergenti su
logiche di mercato perdenti se si considera il fine ultimo
misterioso dell’esistenza incongrua che conduciamo.

Chi manca è corrotto!

Filippo Giardina & Mauro Fratini

Annunci

20 dicembre 2007

Internet è un posto neutro, sei tu che lo riempi di te

maschera

Ho sempre pensato che ognuno di noi indossasse una maschera mentre si tamburellavano le dita sulla tastiera del computer. Io faccio la zitellona, Taxxo il disilluso, la Maude la Valchiria e così via. E ci si diverte, si passa del buon tempo insieme, vicini con lo spirito e, spesso, lontani con il corpo. Internet è un posto neutro, sei tu che lo riempi di te, e spesso lo si riempie con della fuffa, con delle cazzate, con della malizia, con dell’ingenuità. Ed è per questo che, mia personalissima opinione, considero il mezzo un gioco meraviglioso ma non un terreno di incontro per costruire un discorso amoroso. O per lo meno, quella non puo’ essere la base di un rapporto, se non unita al contatto fisico, allo scambio fatto di persona.
L’articolo della De Gregorio su Repubblica di oggi mi ha messo una gran tristezza. Non penso che una DF si ridurrebbe e iscriversi ad un sito per trovare il famoso valido interlocutore.
Almeno non prima dei 35…

18 dicembre 2007

Faccia da regalo

sorpresaIn questi giorni osservavo uomini e donne in giro che provvedevano a far regali per la propria metà della mela e la mia mente è tornata a quei rari Natali in cui ho avuto un fidanzato o presunto tale, Natali che si possono contare sulle dita di una mano offesa dal Pallone di Maradona in un capodanno napoletano.
A 16 anni avevo quel fidanzatino che lasciò poi la scuola, che non mi regalò niente perchè diceva che ero talmente stronza che mai gli avrei fatto il regalo che, invece, puntualmente feci. Lui ci rimase di merda e mi mandò la sera di Capodanno 3 rose rosse altre 160 cm ognuna, procurandomi una delle emozioni più belle della mia vita sentimentale. L’anno dopo mi misi con un suo compagno di classe, bravo a scuola stavolta, che, capendo profondamente me e le mie passioni mi regalò un body di Dimensione Danza per fare l’aerobica che lasciai dopo 15 giorni perchè mi si incrociavano i piedi sullo step. Poi una serie infinita di Natali o sola o da clandestina a Lampedusa, in cui io facevo pensierini carini e loro una cippa di cazzo, solo metaforicamente. Finchè, qualche anno fa, la sera in cui ho mangiato le rose rosse, mi fu dato un pacchetto di Ethic che accolsi con gioia, per poi scoprire che era il capo più brutto della storia della catena di abbigliamento.
E’ così. Io devo avere ‘sta faccia. Anche con i compleanni va così. A me nessuno mi regalerebbe una borsa di Vuitton ma anche un portamonete di Comme des Garcons. E mai i fiori. Perchè non ho la faccia da mazzo di fiori? Perchè ho la faccia da libro? Ho fatto di tutto in questi anni per togliermi la patina da pesantona da intellettuale del menga ma sono certa che non avrò mai in regalo dei borghesi e classicissimi orecchini di perle. O un tennis di brillanti. Io solo roba pesante. Comincerò a chihauhuarmi per ottenere fiori e borse griffate. Ma forse dovrò trovarmi prima un fidanzato con la medesima tecnica.

PS: oggi ho postato anche sullo Spettro della Bolognesità.

14 dicembre 2007

Su le mani!

Subsonica Samuel 03

Leggo su Repubblica Bologna che i Subsonica, dalle 16 alle 18, saranno da Feltrinelli sotto le Due Torri, proponendo una performance musicale e firmando autografi. Io da vera groupie ci andrò. Devo solo decidere se andare a casa a sciacquarmi le ascelle perchè mi hanno abbandonata.

14 dicembre 2007

L’ho trovata

ifoundher
Federico Mello ha fatto un delicato post su un’incredibile storia accaduta in quel posto incredibile che è New York. Un ragazzo in metropolitana, chiaramente anestetizzato dall’ipod come tutti là, vede una ragazza. Magari la osserva, ne studia i movimenti, gli piace quel fiore che indossa tra i capelli e si chiede quale musica mai lei ascolterà. Lui sogna e magari le vuole accarezzare le gote rosse. Poi lei scende e il suo sogno d’amore si infrange, pare per sempre. Ma il nostro non demorde e comincia un tam tam attraverso il web, comprando addirittura un dominio chiamandolo NY la ragazza dei miei sogni. E lui la trova.

Che storia romantica, che però risulta così esotica alle nostre orecchie, così assurda. Chi mai farebbe una cosa del genere per noi? Ma soprattutto, lo vorremmo? O saremmo piuttosto paralizzate dal terrore di incontrarlo e di vederne le scarpe? Ormai non abbiamo più l’età per questi slanci da teenager?
E per sognare ancora, ce l’abbiamo l’età?

12 dicembre 2007

Disinvolta, romantica o DF?

locandina_zitelle

Il Tgcom mi soccorre in questa giornata di grandissimo giramento di palle. Pare che un gruppo di ricercatori della Tns Helthcare abbiano tracciato i profili dei tre tipi di donne e, chiaramente, ci sono anche le DF che gli studiosi chiamano "curiose". Si parla anche di metodi anticoncezionali, perchè il Tgcom se non fa i minestroni non è contento, e non si allude a quello più sicuro adoperato dalle DF: la castità.

11 dicembre 2007

Senza parole

patrick dempsey

BBIMA

Meeerda

Dr Stranamore