6 dicembre 2007

Freud, la psicanalisi e il dieffismo

freud

Siccome questo articolo è stato molto citato sia in questa sede sia dal vivo, chiacchierando in giro, mi sembra opportuno segnalarlo, vista la puntualità dei temi che tratta.
Ci siamo tutti dentro in questo paio di pagine di D di Repubblica. Io dico solo che la strada verso la soluzione dei propri problemi e dell’insicurezza dei propri limiti, passa dalla consapevolezza di questi.
Buona lettura.
Annunci

129 Responses to “”

  1. Bufalo70 Says:

    “Lasciamo da parte luoghi comuni come “non ci sono più uomini” e “gli uomini interessanti sono tutti impegnati” e proverbi come “in amore, chi cerca non trova”.”

    Questa è una sconfessione integrale del “credo” delle DF (v. recenti post).

    “Forse dipende dal fatto che non sappiamo più riconoscere qual è il nostro status erotico e culturale.”

    “Se prima ognuno si adeguava al proprio rango erotico come a quello economico, oggi viviamo in una società il cui messaggio fondamentale è: tu puoi aspirare a qualsiasi cosa”

    E per fortuna !!
    L’alternativa è l’attualità italiana : il medioevo.
    Il figlio del fabbro farà il fabbro, quello del notaio farà il notaio, e così via …
    Guarda caso, tutti questi professoroni che si sentono nella “crema” di ‘sta società, spingono sempre in questa direzione (ed anche un professorino che scrive sullo Spettro) … che strano …
    Ma và … proprio vero che il ’68 ha bussato alla nostra porta ma non è entrato …

    “C’è una berlusconizzazione anche dell’erotismo”

    Trattandosi de “la Repubblica”, questo è il “nodo” forte del pezzo : basta dare dello stronzo a Berlusconi, od usare negativamente il suo nome, che tutti applaudono … (lui è pessimo, ma gli italiani sono un popolo di sfigàti e colesterolici “inside”).

    “un arrivismo per cui nessuno accetta più il proprio rango.”

    Abbiamo capito che ti rode, reazionario finto-progressista dei miei coglioni che non sei altro.

    “Non a caso c’è il boom della chirurgia estetica”.”

    Che c’è di male a desiderare di migliorarsi ?
    Vorresti che solo tua moglie (e le mogli dei tuoi colleghi, notoriamente abbienti) possa accedere alla chirurgia estetica, eh ?

    “Anche un uomo anziano, se è ricco e famoso, può essere molto seducente. Però il rango erotico delle donne, per gli uomini, tende a coincidere di più con l’aspetto estetico”

    Questa è un’altra badilata di luoghi comuni !
    Ma che bisogno c’era di scomodare tal Sergio Benvenuto ?
    Se un cronista de ‘sto giornale veniva al caffè dei Servi per la colazione, era lo stesso !!

    “Il Vero Maschio è l’anziano che ha avuto successo”

    Mmmh … l’autore – che ha cominciato a pubblicare nel 1978 – quanti anni ha ?
    Sarà mica un po’ autoreferente ?

    Beh ragazzi/e … io mi sono già rotto i maroni e non proseguo, in parole povere : le donne sono tutte mignotte che – pure mettendo in mezzo la teoria evoluzionista – per la grana aprirebbero le gambe anche a chi c’ha gli anni dei loro nonni.
    Bel pensiero progressista !

  2. danildc Says:

    Dai Marco non puoi fare dei commenti così lunghi, non ti si sta dietro!!!

  3. Nicknome Says:

    C’è discrasia fra godimento e felicità.
    —————–

    Oddio no!
    Questo sì è l’elogio dell’insoddisfazione perpetua.

  4. Bufalo70 Says:

    @ Danildc : mica siete obbligati a leggerli … adoro l'”anarchia” insita nel web.

    Buona giornata a te …

  5. taxxo Says:

    io avrei una domanda:
    “AIOLA, perchè hai caricato così tante foto del FREUD, poi hai pubblicato quella autografa di proprietà privata di MALO che andava già in analisi nei primi del ‘900?”

    poi leggerò l’articolo..

  6. HeartMind Says:

    ‘Freud disse che le isteriche sono delle donne che non vogliono assolutamente essere soddisfatte, anche se si lamentano sempre di essere insoddisfatte; ma Freud insinua che questo loro lamentarsi è il loro godimento.’

    aiuola e DF siete state sgamate, siete un branco di isteriche indomate.

  7. estel26 Says:

    “Le donne saranno isteriche, ma anche gli uomini hanno dei problemi”:
    eh brava patrizia!

    Reagire, bisogna reagire a qsto articolo smplicemente assurdo.

    @bufalo:
    sono d’accordo con te, l’articolo è piuttosto infamante per tutti: uomini&donne. Il signor tal dei tali ha dato un insieme di risposte preconfezionate, senza aggiungere nulla di nuovo alla ormai secolare crisi dei rapporti di coppia.

    ..e cmq vaffanculo, cosa vuol dire “il problema è che spesso facciamo dei grandi errori sulla nostra dignità”?!?

    ognuno di noi è degno di aspirare al meglio, sempre.

  8. Nicknome Says:

    sì ma il meglio non è assoluto

    aspiriamo a dei “meglio” preconfezionati

  9. danildc Says:

    Bufalo, è che dispiace non sapere l’opinione di tutti… vorrei sapere cosa ne pensi, sul serio: non è che potresti condensare il concetto in due righe?

  10. aaeeiioouuyy Says:

    HM. Infatti sì, oggi ho avuto la certezza dio essere isterica.
    Aeiouy

  11. estel26 Says:

    infatti il meglio è da intendersi per sè, in modo relativo.

    e in quanto relativo, nn può essere preconfezionato.

    Volevo solo far capire che l’idea del ns caro professorone uomo bello/ricco/famoso=donna bella è vera per alcuni, MA mi rifiuto di pensare che lo sia per molti.

    Il meglio è un concetto assolutamente democratico, proprio perchè nn inseribile in una categoria.

  12. Nicknome Says:

    Certo.
    Però la generalizzazione, la caricatura, e la schematizzazione sono necessarie per cominciare a parlare di un argomento.
    E sarà un clichè, ma un fondo di verità c’è.

  13. aaeeiioouuyy Says:

    La DF ha un’altissima concezione di sè. Sulla base del ragionamento del professore, non riesce a trovare un uomo adeguato perchè, di fatto, non lo consiedera al suo pari.
    Aeiouy

  14. taxxo Says:

    “Credo che una donna abbia bisogno di innamorarsi e per innamorarsi ci vuole immaginazione”

    piu’:

    “Ognuno vuole il partner degno di sé. Il problema è che spesso facciamo dei grandi errori sulla nostra dignità”

    sono due grandi verità prescindendo dal DIEFFISMO o meno!

  15. aaeeiioouuyy Says:

    “Credo che una donna abbia bisogno di innamorarsi e per innamorarsi ci vuole immaginazione”

    Immaginazione, talvolta, vuol dire PROIEZIONE che erronenamnete si fa sull’altro.
    Il confine è troppo labile per non ingenerare un errore, intendendo questo come una di quelle famose “distonie” che si cerano tra uomini e donne e di cui parliamo da mesi.
    Aeiouy

  16. io_malo Says:

    “E allora di chi s’innamora? Dell’uomo impossibile: o sposato, o vecchio, o libertino, o tossico. Allora si emoziona”

    non so se è come l’oroscopo, che chiunque lo legga ci trova del vero, ma in molti punti mi pareva che Sergio Benvenuti mi prendesse per il bavero e me le urlasse personalmente quelle righe…

    “Anche se per ragioni biologiche è più facile sedurre il maschio che la femmina: perché il maschio ha miliardi di gameti, mentre la femmina ha ben pochi gameti nella sua vita fertile”
    quindi quando il mio ginecologo mi disse che sono ‘un’ottima fattrice’ voleva dire che ho molti gameti, e quindi mi faccio sedurre volentieri?
    mmh, ci devo pensare…
    m

  17. io_malo Says:

    #5
    “AIOLA, perchè hai caricato così tante foto del FREUD, poi hai pubblicato quella autografa di proprietà privata di MALO che andava già in analisi nei primi del ‘900?”

    inutile dire che c’ho pure provato, con Sigmy…
    m

  18. taxxo Says:

    ma la PROIEZIONE, il dialogo assente, si “correggono” a lungo o a beve termine?
    lavorare sulla quantità invece che sulla qualità basandosi SOLO sugli istinti e le PERCEZIONI del 6° senso non è solo un esercizio di presunzione?

    L’umiltà, quindi la vera percezione di se stessi e della propria dignità, non devono essere la base di partenza per proporsi in un rapporto?

    il dialogo poi deve essere costruttivo, non assolutistico del tipo: “NO, non vai bene per questo o per quello… ” fregandosene o negando la possibilità di correggere.

    Le persone non le si conosce a fondo neppure in una vita, figuriamoci in una settimana o in un mese.

    Ma se le cose non vanno via lisce e fluide da subito, inutile incapponirsi, su questo non ci piove: ci vuole anche volontà a confrontarsi.

  19. aaeeiioouuyy Says:

    Io ho smesso con le proiezioni e ho cominciato con i tentativi. Inutile dire che sono andati male pure quelli.
    Vediamo su chi inciamperò prossimamente.
    Aeiouy

  20. aaeeiioouuyy Says:

    E’ che stamattina l’amico Splinder non mi caricava le foto e allora ogni volta le aggiungevo con i risultati che seguono.
    E poi, Taxxo, Madonna sei attento!
    Aeiouy

  21. MissLIZ Says:

    -Una ragazza di bellezza media a vent’anni dice: “Posso sedurre qualsiasi uomo”, e magari lo fa, pratica del sesso selvaggio, ma a un certo punto smette e dice: “Ma innamorarsi è un’altra cosa”.-

    A vent’anni dicevo ‘ma innamorarsi e’ un altra cosa’
    A 37 anni…. pratico.
    C’e’ qualcosa che non va

    Sono colpita da Demenza giovanile.

    vabbeh…scherzo!
    …scherzo?

  22. taxxo Says:

    a 37 serve la pratica per limitare gli effetti dell’osteoporosi!

  23. MissLIZ Says:

    -E allora di chi s’innamora? Dell’uomo impossibile: o sposato, o vecchio, o libertino, o tossico. Allora si emoziona”.-

    mi manca il Vecchio, ma adesso c’arrivo eh!!! 😉

    Sono assolutamente una TOSSICA di EMOZIONI.
    Sto cercando di smettere ma non e’ facile.

  24. MaudeLeboschi Says:

    di uno come Freud
    potrei innamorarmi…

  25. MaudeLeboschi Says:

    a parte la dichiarazione d’amore per Freud, che era un grande scrittore prima che il padre della psicanalisi….

    io non sono isterica

    io sono BISBETICA
    vado civilizzata, educata…
    ma per far questo io -come ogni essere umano al mondo- vado ESPERITA
    e magari (DOPO) apprezzata per quest’indole…indomita…

    MA questa è solo la Mia opinione….

    e ciascuno ha la sua…

  26. Rostand Says:

    L’articolo mi pare un cofano di luoghi comuni,una raccolta di chiacchere da bar/treno/sala d’aspetto,c’è probabilmente più scienza nelle analisi psicosociali della parrucchiera sotto casa.

    Direi che la grande sfida delle nostre amiche autonominatesi DF è poprio quella di uscire da questi sciocchi luoghi comuni e campare un po’ meglio.

  27. MaudeLeboschi Says:

    si ma a tutti è capitato di sentirsi o non sentirsi all’altezza di qualcuno e di qualcosa….
    ed è anche chiaro che le risposte a tali domande (sempre che ci simo posti delle domande e, le domande giuste) rappresentitno gli ALIBI che ci diamo di fronte a un fallimento, una sconfitta…
    porsi delle domande, per non rimare granitici di fronte alle cose…è anche questo un luogo comune…
    mbè?

  28. zeev Says:

    scrivo solo perché ho visto la foto di Freud. Benvenuto è uno junghiano e di quella cricca ho scarsa stima.

    Io mi sono fatto 8 anni di analisi freudiana e per un certo periodo (in pieno transfert erotico) ero pure follemente innamorato della mia analista ;-))

    Comunque a parte i soldi spesi (molti) l’analisi mi è servita. Giuro 😉

    PS. La citazione dell’amore per l’analista era per illustrare un classico caso di unrequited love…

  29. MissLIZ Says:

    beh potevi sposartela oramai avevate gia’ i beni in comune.

  30. Bufalo70 Says:

    @ NickNome # 8 : “aspiriamo a dei “meglio” preconfezionati”

    Sì, questo è un buon perno di discussione e una critica sensata ai “costumi” vigenti.
    Ma vedi Nick, ammetti che il “mercato” ti offre un gran numero di “stili di vita” : non mi sento di criticare chi sceglie per sè un abito pre-confezionato, a patto poi che cominci subito a personalizzarlo … altrimenti è perso tra le nuvole, senza rimedio …
    Si vive meglio se si sanno relativizzare le aspirazioni alla propria situazione : in seguito, muovendosi un passo (sicuro) alla volta, si può arrivare ovunque.
    Ma il professorone dell’articolo mi sembra “statico” (quindi reazionario).

    @ Estel26 # 11 : “Volevo solo far capire che l’idea del ns caro professorone uomo bello/ricco/famoso=donna bella”

    Infatti sono perfettamente d’accordo con te.
    Mi sa che il professorone ha visto troppe volte “Metropolis” di Fritz Lang.
    Spero almeno che si sia intossicato con l’edizione colorata in “rame” e la colonna sonora dei Queen, perchè – in fondo, più giù ancòra – sono buono.

    @ Danildc # 9 : ti faccio la sintesi.
    Il professorone autore dell’articolo è un menscevico, o al massimo un trozkista furbo.
    In quanto tale, andrebbe deportato in Siberia …

    Avanti popolo, nella ricotta … (ma quella russa, tvorog con i pezzettoni di albicocca o di uva passa dentro).

    @ Taxxo # 14 : “Ognuno vuole il partner degno di sé. Il problema è che spesso facciamo dei grandi errori sulla nostra dignità”

    Ahi ahi, amico … ma non lo scorgi il classismo vetero-borghese (se non medioevale, come dicevo) sotteso a queste parole ?
    Mi pare che il professorone ci stia dicendo : “State bassi e umili ragazzi, che il Sistema ha sempre bisogno di qualcuno da inculare col Tre di Bastoni” … A LAVORARE IN FONDERIA, LO METTEREI !!

    @ Aeiouy # 15 : “Immaginazione, talvolta, vuol dire PROIEZIONE che erronenamnete si fa sull’altro.
    Il confine è troppo labile per non ingenerare un errore, intendendo questo come una di quelle famose “distonie” che si cerano tra uomini e donne e di cui parliamo da mesi.”

    Secondo te, chi si fa di più i “viaggi”, tra uomini e donne ?

    @ Taxxo # 18 : “Ma se le cose non vanno via lisce e fluide da subito, inutile incapponirsi, su questo non ci piove: ci vuole anche volontà a confrontarsi.”

    Non ti capisco : quella volontà non dovrebbe essere usata per superare le prime incomprensioni e “volare più alto” ?

    @ MissLiz # 23 : “Sono assolutamente una TOSSICA di EMOZIONI.
    Sto cercando di smettere ma non e’ facile.”

    Buon viatico … 😉

  31. alessandroid Says:

    “c’è probabilmente più scienza nelle analisi psicosociali della parrucchiera sotto casa”

    la psicologia sociale non è una scienza

  32. taxxo Says:

    BUFALO, insistere va bene, ma poi bisogna darsi un limite comunque.
    Non approvo, invece, il mordi e fuggi.

    per il resto, veteroborghese, cattocomunista, stereotipi…. non riempiamoci di paroloni inutili e da dietrologia spiccia.
    se non ti meriti un cazzo per come ti comporti, quindi non sei degno, puoi sempre ambire (ambire non lo si nega a nessuno); ma se ti facessi l’esame di coscenza, comprenderesti che senza cambiamento di atteggiamento (quindi prendendo coscenza di ciò di cui si è degni se non lo si vuol cambiare), ti meriti solo passare i tuoi giorni a lamentarti degli altri.

  33. alessandroid Says:

    “E allora di chi s’innamora? Dell’uomo impossibile: o sposato, o vecchio, o libertino, o tossico. Allora si emoziona”

    si ma non vale per gli uomini, il fascino della vecchia o della tossica sfugge ai più

  34. alessandroid Says:

    “A vent’anni dicevo ‘ma innamorarsi e’ un altra cosa’
    A 37 anni…. pratico.
    C’e’ qualcosa che non va”

    secondo me invece sei in perfetta media nazionale

  35. alessandroid Says:

    “Il figlio del fabbro farà il fabbro, quello del notaio farà il notaio, e così via …
    Guarda caso, tutti questi professoroni che si sentono nella “crema” di ‘sta società, spingono sempre in questa direzione (ed anche un professorino che scrive sullo Spettro) … che strano …
    Ma và … proprio vero che il ’68 ha bussato alla nostra porta ma non è entrato … ”

    hai sbagliato blog, questi sono argomenti troppo forty

  36. alessandroid Says:

    “Il figlio del fabbro farà il fabbro, quello del notaio farà il notaio, e così via …
    Guarda caso, tutti questi professoroni che si sentono nella “crema” di ‘sta società, spingono sempre in questa direzione (ed anche un professorino che scrive sullo Spettro) … che strano …
    Ma và … proprio vero che il ’68 ha bussato alla nostra porta ma non è entrato … ”

    hai sbagliato blog, questi sono argomenti troppo forty

  37. alessandroid Says:

    “Il figlio del fabbro farà il fabbro, quello del notaio farà il notaio, e così via …
    Guarda caso, tutti questi professoroni che si sentono nella “crema” di ‘sta società, spingono sempre in questa direzione (ed anche un professorino che scrive sullo Spettro) … che strano …
    Ma và … proprio vero che il ’68 ha bussato alla nostra porta ma non è entrato … ”

    hai sbagliato blog, questi sono argomenti troppo forty

  38. Bufalo70 Says:

    @ Taxxo : il cattocomunismo non esiste ?

    🙂

    Sul mio conto hai scritto solo delle cazzate. Quindi non m’arrabbio.

    🙂

  39. Bufalo70 Says:

    @ Alessandroid : arriverò, amico … nel frattempo ti reitero in pubblico la mia positivissima “prima impressione”.

  40. taxxo Says:

    l’innamoramento è irrazionale, tanto meno meritocratico: ogni relazione che finisce male è fatta da una vittima e da un carnefice.
    Il carnefice è uno stronzo che non si merita l’amore della vittima, ma questo è quanto.
    di solito te ne accorgi dopo di quante energie hai sprecato per chi non era degno.

    in una coppia solida sarà meglio che meriti e demeriti siano ben distribuiti.. altrimenti parliamo di masochismo, sadomasochismo, e altri ismi.
    Oppure, se tutti son d’accordo…

  41. tacchinospennat Says:

    basta bufalo please mi hai fatto diventare pesantone anche taxxo!

  42. Bufalo70 Says:

    @ tacchinospennat : mah … per me Taxxo ha scritto delle robe interessanti e sensate, al # 38 …

  43. RossaNaturale Says:

    @Maude: “di uno come Freud potrei innamorarmi…”

    Uno che sostiene che gli invidi il pisello non è un grande affare, secondo me 🙂

  44. Nicknome Says:

    @Bufalo 30 sul “meglio preconfezionato”.

    Guarda che non è una critica a chi sceglie qualsiasi cosa preconfezionata, non ci voleva essere nulla di modestamente anticonformistico in quello che dicevo.

    Intendo solo che ci sono, nelle persone come nei vestiti, una serie di caratteristiche che oggettivamente ti fanno stare bene (un uomo-o una donna- è egoista o meno e un vestito è comodo o meno) e altre che invece ti si adattano.
    Se evitiamo di fare l’errore di pensare che un paio di scarpe di tre numeri più piccole saranno comode “perchè noi le cambieremo” siamo poi a posto.
    Io mi posso innamorare di una donna profondamente incostante, l’importante è che non pretenda da lei più costanza.
    In realtà è questo il problema il più delle volte: volere adeguare chi ci sta di fronte alle nostre esigenze e aspettative e rimanere legati a un’idea di persona che non esiste se non nella nostra fantasia.
    Per questo gli amori impossibili (perchè distanti 1000 km, perchè uno è sposato o non ci ama) sono i più travolgenti e passionali.
    Non perchè mancano le ciabatte e i bigodini, ma perchè l’altro, semplicemente, non esiste.

    Il dramma è quando invece ti innamori di uno che c’è sul serio perchè è la volta che cambi tu e devi poi fare i conti con un soggetto diverso da quello che ti sei costruito.

  45. EulaliaDolfi Says:

    “ogni relazione che finisce male è fatta da una vittima e da un carnefice.
    Il carnefice è uno stronzo che non si merita l’amore della vittima, ma questo è quanto.
    di solito te ne accorgi dopo di quante energie hai sprecato per chi non era degno.”

    taxxo, sei negativo abbestia oggi!
    spero vivamente che in realtà non sia così: dalla mia esperienza, in molte relazioni che finiscono male si è entrambi vittima e carnefice dell’altro, purtroppo.

  46. Bufalo70 Says:

    @ Taxxo # 38 : secondo me “meriti e demeriti” hanno le stesse radici nella reciproca comprensione, e ragionare sull’altro è una gran fatica : questa disponibilità scarseggia, molte volte perchè resi esausti da una società che ci mette su un binario unico alle 7 del mattino, e arrivati alla sera non è poi così facile cambiare atteggiamento …

    D’accordo che l’innamoramento è irrazionale – con le eventuali conseguenze che tratteggi – ma prima interviene la Ragione, meglio è … o no ?

  47. Nicknome Says:

    La ragione soppesa pro e contro anche quando non vuoi.
    E a volte ti dice che il pro di annusare una persona è più alto del contro dell’inchiavardata che stai per prendere.
    Le vittime in amore sono quasi sempre consapevoli e consenzienti.
    Poi succede qualcosa e scappano, rigettano, si danno delle sceme e non capiscano perchè si son prestate al massacro.
    Ma quel qualcosa che è successa non è ragione, è un altro amore, magari reale, o paura, o alienazione.

  48. Bufalo70 Says:

    @ Nicknome # 42 : penso che possa capitare rarissimamente che due persone s’incastrino perfettamente e senza alcuno sforzo, ad esempio : le coppie che a 70 anni camminano mano-nella-mano nel parco, innamorate come il primo giorno.

    Per la maggior parte di noi la realtà è una trattativa quotidiana, che però non significa necessariamente stravolgere l’altro !
    E non preclude di certo la passeggiata nel parco in età avanzata, coscienti magari che è stata una gran “faticata”, ma ne valeva la pena …

  49. Bufalo70 Says:

    @ Nicknome # 45 : d’accordo che l’amore ha varie forme.
    Anche il professorone dell’articolo ha fatto la “lista della spesa” …

    🙂

  50. Rostand Says:

    Dai Droide… certo che non è una scienza.

    Perchè,ti pareva che la parrucchiera sotto casa fosse una scienziata ?

    Non cominciamo con i tautologismi,valà.

  51. Nicknome Says:

    #46

    Anche se ti incastri perfettamente è una gran faticata.
    La trattativa quotidiana è importanti che sia quotidiana, che se salti un giorno poi ti ritrovi due km più in là.
    Questo è indubbio.
    Ma la trattativa consiste nel dire “io sto bene se” e ascoltare come l’altro vuole essere amato, non certo nel -e questo lo sai anche tu – cambiare l’altro in qualche modo.
    E’ sulle sfumature, se soffri sulla sostanza i casi son due: o continui a soffrire o riesci a cambiare l’altro che ne soffrirà.
    Per amore non si fanno “grandi sacrifici”, o subentra l’ingratitudine, il rancore…
    I grandi sacrifici li fai per te stesso, al limite.

    Se la mia morosa fosse del tutto priva di senso dell’umorismo ma per esempio estremamente capace di gestire il denaro, io presto sarei infelice.
    Ma il senso dell’umorismo e la gestione dei soldi sono due pregi.

  52. Rostand Says:

    Vedo che sai sbagliare da solo Nick.
    Prego.

  53. Nicknome Says:

    Grazie?

  54. alessandroid Says:

    “ti pareva che la parrucchiera sotto casa fosse una scienziata ?”

    non lo so, io andavo dal barbiere la porta dopo
    le parrucchiere le ho rivalutate molto dopo

  55. alessandroid Says:

    “Uno che sostiene che gli invidi il pisello non è un grande affare, secondo me :-)”

    ma forse HA un grande affare lì in mezzo

  56. Bufalo70 Says:

    @ Nicknome : “E’ sulle sfumature, se soffri sulla sostanza i casi son due: o continui a soffrire o riesci a cambiare l’altro che ne soffrirà.”

    Sono perfettamente d’accordo con te. E sai pure che anche le “sfumature” possono fare sudare parecchio, vedi le coppie che si sfasciano precocemente per delle cazzate.
    “Robota, robota, y robota” … è il sempreverde motto sovietico.

    Ma viviamo in una società che complica “leggermente” l’auto-consapevolezza dell’individuo (ed anche del proprio sesso) : esemplare il caso dei cazzetti di cioccolata censuràti all’ultimo Ciocco-show.
    Grillini è stato geniale a rilanciare : se erano impudici perchè esposti in Piazza Maggiore, allora censuriamo anche il Nettuno !
    Grande.

    (v. anche lo “scandalo” sulla sessualità esplicita dei disabili, in questo blog).

  57. Bufalo70 Says:

    @ Nicknome : “E’ sulle sfumature, se soffri sulla sostanza i casi son due: o continui a soffrire o riesci a cambiare l’altro che ne soffrirà.”

    Sono perfettamente d’accordo con te. E sai pure che anche le “sfumature” possono fare sudare parecchio, vedi le coppie che si sfasciano precocemente per delle cazzate.
    “Robota, robota, y robota” … è il sempreverde motto sovietico.

    Ma viviamo in una società che complica “leggermente” l’auto-consapevolezza dell’individuo (ed anche del proprio sesso) : esemplare il caso dei cazzetti di cioccolata censuràti all’ultimo Ciocco-show.
    Grillini è stato geniale a rilanciare : se erano impudici perchè esposti in Piazza Maggiore, allora censuriamo anche il Nettuno !
    Grande.

    (v. anche lo “scandalo” sulla sessualità esplicita dei disabili, in questo blog).

  58. Bufalo70 Says:

    @ Nicknome : “E’ sulle sfumature, se soffri sulla sostanza i casi son due: o continui a soffrire o riesci a cambiare l’altro che ne soffrirà.”

    Sono perfettamente d’accordo con te. E sai pure che anche le “sfumature” possono fare sudare parecchio, vedi le coppie che si sfasciano precocemente per delle cazzate.
    “Robota, robota, y robota” … è il sempreverde motto sovietico.

    Ma viviamo in una società che complica “leggermente” l’auto-consapevolezza dell’individuo (ed anche del proprio sesso) : esemplare il caso dei cazzetti di cioccolata censuràti all’ultimo Ciocco-show.
    Grillini è stato geniale a rilanciare : se erano impudici perchè esposti in Piazza Maggiore, allora censuriamo anche il Nettuno !
    Grande.

    (v. anche lo “scandalo” sulla sessualità esplicita dei disabili, in questo blog).

  59. Nicknome Says:

    …ci cacciano…sshhhh

  60. Bufalo70 Says:

    (pssst : Nick, ho visto, ho messo il “silenziatore” e incrocio le dita …)

  61. marabotto Says:

    oh mi assento un attimo, che sono andata all’inaugurazione del mio cantiere,
    torno
    e trovo 56 commenti
    stefi

  62. io_malo Says:

    basta saltare quelli di bufalo, e ti metti in pari.
    m

  63. marabotto Says:

    @io_malo
    ah be’ quello sicuro, io i commenti di bufalo non li ho mai letti in vita mia

    stefi

  64. anarcadia Says:

    @Bufalo in #1,

    “tu puoi aspirare a qualsiasi cosa”

    Non c’è niente di più triste di una società che, conscia delle inevitabili diversità degli individui, proclami come suo sommo valore l’uguaglianza. Per forza siamo tutti frustrati; ci insegnano ciò che non è vero! Percorsi per superare sè stessi ne esistono in ogni cultura, e questo è un conto: ben altro paio di maniche è pretendere che si possa fare tutto ciò che un altro ha fatto.

    Nel tanto bistrattato medioevo, si insegnava ai figli la realtà delle cose e si sapeva che chi è nato con la zappa in mano, ha altri modi per essere felice, rispetto ai signori. E’ il meraviglioso Pasolini ad insegnarcelo, oltreché la storia d’occidente.

    La vita è biodiversità e l’uguaglianza è la morte: in questo, internazionalismo sovietico e globalizzazione turbocapitalista sono le due facce della stessa bugiarda medaglia industrialista e positivista di stampo tardoottocentesco. Alla faccia del progresso, l’uguaglianza è un dato antibiologico che si rifà a categorie concettuali ideologiche e vecchie di due secoli, ormai.

  65. Nicknome Says:

    La vita è biodiversità e l’uguaglianza è la morte: in questo, internazionalismo sovietico e globalizzazione turbocapitalista sono le due facce della stessa bugiarda medaglia industrialista e positivista di stampo tardoottocentesco. Alla faccia del progresso, l’uguaglianza è un dato antibiologico che si rifà a categorie concettuali ideologiche e vecchie di due secoli, ormai.
    ———————–

    Ocmel che fatto lavoro!

    ( si pronunzia tarduccentesco?)

    -biodiversità
    -internazionalismo sovietico
    -globalizzazione turbocapitalista
    -industrialista
    -positivista
    -tardoottocentesco
    -antibiologico

    categorie concettuali ideologiche!

    Stavamo dicendo?

  66. Bufalo70 Says:

    @ Anarcadia # 60 : “Alla faccia del progresso, l’uguaglianza è un dato antibiologico che si rifà a categorie concettuali ideologiche e vecchie di due secoli, ormai.”

    Pretendere una maggiore uguaglianza delle possibilità date a ciascuno di noi in partenza, non mi pare un desiderio di stampo bolscevico ma – anzi – più strettamente legato alla ricerca della felicità individuale.
    Che si ottiene se si può contare su una flessibilità “elastica” – simile ad una scala mobile – ed ambivalente : tra le regole della società ed i limiti che diamo a noi stessi.
    I discorsi restrittivi – come quelli dell’articolo-chiave del post – mi risultano indigesti.
    Se poi qualcuno è felice d’essere “schiavo moderno”, beh … contento lui …

  67. aaeeiioouuyy Says:

    Sto pensando di bannare chi dice cose con la presunzione di esser serio…
    Aeiouy

  68. Bufalo70 Says:

    E bannare chi ha la presunzione di bannare, comportandosi come il valvassino del podere attorno a casa, no ?

    Prova a pensare anche a quello …

    🙂

  69. anarcadia Says:

    “categorie concettuali ideologiche”

    Non credo, dal momento che non è necessario essere schierati, per accettare le suddette definizioni.

    E’ l’uguaglianza che può essere accettata soltanto per fede, e quindi per ideologia. Ma una fede, per essere legittima, deve necessaraimente parlare autoreferenzialmente di ciò che non rientra nell’ambito dello sperimentabile, perchè sennò non sarebbe più una fede, ma una constatazione. Ora, l’uguaglianza è qualcosa, invece, la cui verifica rientra nell’ambito dello sperimentabile, che però la cònfuta. La legge dell’entropia (scienza) spiega come la vita sia possibile soltanto nel confluire di energia e di stati tra differenziali di valore e come, raggiunto il livellamento energetico/termico, si raggiunga anche la “morte” dell’universo. Per le biodiversità è la stessa cosa, dal momento che è la biodiversità a permettere alla vita la continua ricerca di soluzioni per non far morire tutti a causa dei problemi insorti in uno specifico individuo.

    Stesso dìcasi per le diversità culturali.

  70. anarcadia Says:

    Ops, mi riferivo a #61!

  71. anarcadia Says:

    @Bufalo, premetto per onestà nei tuoi riguardi di non aver letto l’articolo di cui parli.

    “Pretendere una maggiore uguaglianza delle possibilità date a ciascuno di noi in partenza, non mi pare un desiderio di stampo bolscevico ma – anzi – più strettamente legato alla ricerca della felicità individuale”

    Vedi, è per quello che definisco l’uguaglianza un presupposto ideologico. Innanzitutto perchè già la ricerca della felicità, pur da me auspicata per tutti, è una posizione ideologica: in un contesto agnostico non sta scritto da nessuna parte che un qualcosa possa assumere il ruolo di “valore”, se non per scelta e cioè per ideologia. poi c’è da dire che anche il come perseguire la felicità sia ideologico, ed anche lo stabilire cosa sia la felicità.

    Dunque, siccome su tutte queste cose potremmo discutere all’infinito, rientrando la felicità nell’àmbito della sensibilità soggettiva, si può discutere soltanto sul dato di realtà: il dato di realtà (ossia l’osservazione empiriche e le leggi della termodinamica di essa figlie) dice che:

    1) l’uguaglianza in natura non esiste, se non nello stato di morte termica.

    2) l’uguaglianza, essendo un prodotto artificiale, è una forma d’ordine e come tale richiede energia. A questo proposito, è qui da richiamare l’attenzione sul fatto che è la temporanea ricchezza energetica dovuta a decenni di petrolio in abbondanza e a basso costo, ad aver permesso di coltivare l’illusione dell’autonomia e quindi dell’abbondanza, perchè è stata l’energia sovrabbondante ad aver permesso a sempre più individui di potersi sganciare dalle attività necessarie alla sopravvivenza, quali ad esempio l’agricoltura (all’inizio dell’era petrolifera, negli USA erano impiegati in agricoltura il 60%, oggi solo lo 0,7%!).
    Ma è una “bolla”, come la bolla edilizia, destinata a scoppiare. Tutte le civiltà più durature (altro dato empirico) si sono fondate sulla strettissima organizzazione delle mansioni sociali, perchè sopravvivere era un problema. Oggi si potrebbe pensare non sia più un problema, invece stiamo vivendo in cima al burrone senza accorgercene.

    —————

    Detto questo, Bufalo, poniamo per un attimo che io accètti di prendere per buona la ricerca della felicità (come da te presumo sia intesa) come finalità dell’individuo.

    Anche in questo caso, io direi che, come giustamente conclude il post, “strada verso la soluzione dei propri problemi e dell’insicurezza dei propri limiti, passa dalla consapevolezza di questi”

    Quanta rabbia in meno ci sarebbe, in giro, se a chi è stupido si dicesse semplicemente “questo non fa per te, e nonostante ciò la tua vita ha lo stesso enorme valore della mia”? Ecco, semplicemente, come la penso. Secondo me l’uguaglianza concettualizzata, reputandola io irraggiungibile se non tramite sforzi fuori proporzione ed in vista di fallimenti sicuri, è un cancro che divora la società nell’invidia frustrata. Riconoscere il valore delle diversità è a parer mio l’unica strada sensatamente perseguibile, sia nella miseria che nella precaria abbondanza.

  72. anarcadia Says:

    ERRATA CORRIGE:

    “A questo proposito, è qui da richiamare l’attenzione sul fatto che è la temporanea ricchezza energetica dovuta a decenni di petrolio in abbondanza e a basso costo, ad aver permesso di coltivare l’illusione dell’autonomia e quindi dell’uguaglianza

    Sai com’è…la fretta… 🙂

  73. aaeeiioouuyy Says:

    Premesso che non leggo quello che scrivete, ma Anacardia ti connetti dal Vaticano? No, sai com’è, ieri ho beccato un accesso prorpio da lì…
    Aeiouy

  74. Bufalo70 Says:

    @ Anacardia : dimmi dove nego il “valore della diversità”, come dici tu … sono d’accordo infatti sulla “morte termica” delle ideologie – da qui forse l’ardita similitudine tra nazi-fascismo e socialismo realizzato mossa da alcuni ? Potrebbe essere una spiegazione su basi scientifiche – e dimmi dove ho scritto che desidero una società eugenetica.

    Anzi, ho scritto che migliorarsi è una brutta china, richiede molta fatica ed impegno …

  75. aaeeiioouuyy Says:

    Altra cosa.
    Ho aperto un blog leggero, LEGGERO!
    Smettetela con tutta ‘sta pesantezza! Che tanto la gente non legge e mi scrive per lamentarsi!
    Aeiouy

  76. aaeeiioouuyy Says:

    Perchè cari, non vi scrivete in privato per dibattere tali questioni?
    Cheppalle!
    Ah, i bei tempi di HM che era acqua fresca rispetto a voi…
    Aeiouy

  77. anarcadia Says:

    @Aeiouy, dal momento che il blog è tuo, mi asterrò dal continuare a commentarvi, se me lo chiedi. Ti faccio una domanda: perchè lanci discussioni, se poi non sei disposta a tollerarle? Io trovo il tuo comportamento contraddittòrio.

  78. taxxo Says:

    a me piaceva anche quando ZEFRAM faceva il viscido e ti chiedeva confessioni intime in pubblico…

    che chicche!

    si stava meglio quando si stava peggio

  79. Bufalo70 Says:

    @ Aeiouy : un blog è un luogo pubblico (per la legge italiana, non d’altra latitudine) e non capisco cos’abbiano da lamentarsi delle nostre chiacchiere.
    Oltretutto, questi che lurkano lo potrebbero fare “in chiaro”.
    Tutto sommato, dovresti essere contenta che alcuni di noi trovano comodi i “divani” di casa tua, ma se vuoi essere coerente allora rendi possibile l’accesso utilizzando il sistema degli inviti.
    Con Splinder puoi : entrano solo gli invitati, e vagli le “new entry” una-per-una, come all’ingresso del disco-club.

    Oltretutto, in QUESTO post ci sono state discussioni vere sull’argomento e/o ramificando da esso, e non i puerili bisticci del precedente di cui sono stato co-autore … merito la pena di morte ?

    Bannami pure, se vuoi … ma “morire” per la congiura dei lurker mi sembra da “Guerre Stellari”, davvero, e non sono nemmeno un fan di George Lucas.

    Ciao.

  80. Bufalo70 Says:

    D’accordo con Anarcadia # 73 : Aeiouy sei contraddittoria.

    Io e lei siamo la next-generation, l’esperimento da cui è nato Zefram è penosamente fallito, lo sapete …

  81. aaeeiioouuyy Says:

    C’è modo e modo di commentare.
    Innanzitutto vista la lunghezza e la complessità delle argomentazioni proposte, queste meriterebbero un post a parte. Non ho mai neagto spazio a nessuno per fare un post su un determinato tema.
    E poi la parola d’ordine è stata sempre leggerezza e voi non mi sembrate prorpio dei campioni in questione.
    Io non chiedo di non commentare. Io chiedo di condensare il concetto in poche righe, di essere meno autorifeiti e autoreferenziali e un po’ più ironici. Il dibattito è bello se leggero, per me ma il blog è il mio qdi per tutti, qfdi vi chiedo di adeguarvi.
    Tutto qua.
    Aeiouy

  82. aaeeiioouuyy Says:

    Fate come cazzo vi pare.
    Te Bufalo tendi un po’ troppo a fare come ti pare a casa degli altri. Tutto qui. Chiedo educazione, io.
    Aeiouy

  83. anarcadia Says:

    ‘ “morire” per la congiura dei lurker mi sembra da “Guerre Stellari” ‘

    AHAHAHAH!!!!!!!!

    ps: “autoreferenziali” non c’entra un cazzo, secondo me, Aeiouy.

    Ah, assolta la brevità, dimenticavo la leggerezza:

    Peccato che ForrestGump fosse un Mongoloide, ahahah!
    (questa era per l’ironia…visto quanto son bravo? EH?) ^^

  84. Bufalo70 Says:

    @ Aeiouy # 78 : piano.

    Sono nuovo del tuo blog e non mi pare che nella spalla sia leggibile il “decalogo” del “perfetto utente”.
    Le tue specificazioni al # 77 (e altrove) sono pertanto utili.

  85. aaeeiioouuyy Says:

    Bho. Chissà come mai ma per 10 mesi non ho mai dovuto indicare alcunchè. Hanno capito tutti alla prima schermata.
    Forse è un’evoluzione di questa avventura e io sono ferma alla versione precedente.
    Aeiouy

  86. Bufalo70 Says:

    @ Aeiouy : anzi, c’è scritto “Qui sono benvenuti tutti i punti di vista.”

    Cambia la spalla, quando hai tempo.

    Comunque, quello che dovevo sapere adesso lo so, in linea di massima.

  87. Bufalo70 Says:

    @ Aeiouy : “Hanno capito tutti alla prima schermata.”

    Forse non m’è stata implementata la telepatia … a parte gli scherzi, il web è in piena evoluzione e gli utenti pure.
    Splinder ha + 500.000 utenti.
    Meglio codificare in lingua italiana esplicita, non trovi ?

  88. aaeeiioouuyy Says:

    #82 18:14, 06 dicembre, 2007

    @ Aeiouy : anzi, c’è scritto “Qui sono benvenuti tutti i punti di vista.”

    Cambia la spalla, quando hai tempo.

    Comunque, quello che dovevo sapere adesso lo so, in linea di massima.

    Bufalo70

    Forse sono telepatica con tutti e non con te ma alludo all’invio di argomenti da trattare e post da pubblicare.
    Che palle. Star dietro a tutte le tue puntualizzazioni è un lavoro e poi fai sempre ‘sti cacchio di rimandi a commenti precedenti che con tutti’sti numeri ma pare de sta’ in una ricevitoria del lotto.
    Aeiouy

  89. alessandroid Says:

    invito tutti coloro che vogliono proseguire queste verbose e vacue discussioni nel mio blog

  90. Bufalo70 Says:

    @ Aeiouy : insomma, sei i rimandi non li si fa, non si capisce cosa si voleva dire … cioè, se ci sono delle conversazioni in atto, queste sono forzatamente sfilacciate perchè chiunque – giustamente – può entrare e commentare a Ufa, quindi i rimandi sono necessari … boh …

  91. HeartMind Says:

    ‘Ah, i bei tempi di HM che era acqua fresca rispetto a voi…’

    no è che mi sono rotto di farmi bannare a ogni commento e cerco di essere accomodante, ma sei hai nostalgia aiuola mi sa che ti sei persa qualche passo di antiheartmind.splinder.com

  92. Bufalo70 Says:

    @ Alessandroid : arrivo !

  93. aaeeiioouuyy Says:

    No, HM, io ti ho bannato solo un paio di volte. Non ho mai disprezzato la tua compagnia qui dentro!
    Aeiouy

  94. Bufalo70 Says:

    @ Aeiouy : segui il link di Heartmind, quel blog è già un “cult” e l’ho già segnalato nel mio.

    = fine delle trasmissioni =

  95. Mishmesh Says:

    Io penso che un gestore possa chiedere di restare in topic, ma non può ‘pilotare’ i commenti, e non può chiedere ai commentatori di autoimporsi una certa ‘cifra’ stilistica, massimamente per certi argomenti.
    Se pubblichi qualcosa, non puoi, pena il ridicolo, avere due parti in commedia, e fare il ventriloquo commentandoti da sola: pure uno come Maso questo l’ha capito parzialmente, ed a sue spese.
    Aeiouy, gli altri sono gli altri, questo è uno scandalo continuo, da quando nasciamo.
    Non farti tentare da inutili decisionismi, questo sarebbe puerile, sterilizzerebbe il dibattito, senza alcun reale beneficio in tempi medi.
    Sapere interpretare e direzionare le crisi di crescita di un blog, è segno di capacità, fiato per continuare.
    E’ solo una crisetta di crescita.

  96. aaeeiioouuyy Says:

    Probabilmente.
    Aeiouy

  97. Bufalo70 Says:

    Al solito, Mishmesh è un maestro buono e saggio che non spreca una parola.
    Dico una sola. Mi ricorda i monaci shao-lin.
    Ed è una qualità speciale e rarissima (aggiungerei “orientale”) nel web, sapere stringere diversi contenuti in un così ridotto numero di parole.
    (siccome sopra c’è stato un po’ di “fuoco”, specifico che non sono ironico, ma scrivo la mia vera opinione).

    Io sono invece verboso e sono il Bufalo : dovrei forse snaturarmi con dolore (come si diceva sopra a proposito delle relazioni di coppia) ?

    “Sapere interpretare e direzionare le crisi di crescita di un blog, è segno di capacità, fiato per continuare.”

    Ascoltalo Aiuola, che in fondo è quello che t’ho scritto poc’anzi, frammentato in tanti piccoli consigli e puntualizzazioni “costruttive”.
    Maso non l’ha capito, non m’ha capito ed ha inteso i miei commenti, non chè i dubbi e le domande che gli ponevo in background come fossero un “oltraggio a pubblico ufficiale”.
    Solo che in questo benedetto cyberspazio (anzi scomunicato) in fondo stiamo tutti sullo stesso piano, a lavorare gomito-a-gomito con la materia grigia e le idee.
    I blog non sono poi altro che il ritratto alfabetico di brainstorming quotidiani.

    Buona serata.

  98. afasica Says:

    ma se hai così tante cose intelligenti e corpose da spiegare, perché non le scrivi in tanti bei post?
    quanti di noi leggono tutte le righe di Bufalo, sinceramente?
    afasicamente vostra,

  99. HeartMind Says:

    ”No, HM, io ti ho bannato solo un paio di volte. Non ho mai disprezzato la tua compagnia qui dentro!
    Aeiouy’

    ops avevo scazzato post, te lo riscrivo qui così puoi censurarlo:
    grazie cara smack. ma quando trombiamo? la tua isteria ci permetterà solo rapporti platonici.

  100. Bufalo70 Says:

    @ Afasica : ancòra ‘sto malinteso, forse che lo scrivere sia di per sè un esercizio di presunzione ?
    Mi pare una definizione impropria, se mi vuoi denigrare mi puoi insultare direttamente ed in modo esplicito, accòmodati …

    E’ la prima volta che ti leggo in ‘sti giorni, sto scoprendo che internet è davvero piena di gente che lurka : non si finisce mai d’imparare … sarebbe bello se tutti i lurker emergessero alla superficie e scrivessero un po’.
    Mi ricordano i vermi giganti di “Dune”, non so a voi … e se custodiscono dei diamanti, che li facciano ammirare anche agli altri !!

  101. HeartMind Says:

    secondo me questo è il tipico effetto branco, tipo due-tre persone ti danno contro e improvvisamente si trasformano in decine, addirittura la gente che non ha mai scritto nulla e lurkava circospetta e timorosa fino a quel momento ne approfitta per prendere coraggio e schierarsi contro il più debole. poi vabbè c’è la perfida coppia malo-stefi ma quella fa storia a parte, nel senso che se arrivasse qui Brad Pitt loro troverebbero sicuramente il modo di demolirlo LOL

  102. HeartMind Says:

    cmq anarcadia ne sa a pacchi.

  103. Bufalo70 Says:

    Quoto Heartmind # 97 e # 98 : anche io ravvedo l’effetto-branco, ed allora questo mio agitarmi è persino “psico-terapeutico” (per stare nel topic) e di utilità pubblica … “Terapia di gruppo – atto secondo” ??

    Anarcadia è in gamba.

    HM, a te l’onore del commento # 100.

  104. HeartMind Says:

    boh sentirmi dare dell ‘acqua fresca’ dall’aiuola mi ha fatto quasi venir voglia di farmi ribannare. tanto ormai si è appurato che le DF original sono tutte malate di isteria e la cura del masticamento di cazzo la evitano come gli indemoniati l’acqua santa. preferiscono pascersi nella loro condizione di eterne insoddisfatte sospiranti sognatrici. la regola numero uno per chiunque metta piede in sto blog dovrebbe essere convertire l’aiuola (e trascinarla al masticamento).

  105. HeartMind Says:

    aiuola però se sono acqua fresca potresti bermi (dopo il corso di masticamento accelerato).

  106. aaeeiioouuyy Says:

    HM. Masticare più cazzi che bistecche è mia. Se usi l’espressione, almeno, riconoscimene il merito.
    Sì, sono isterica e lo sono sempre stata. E’ vero, sto bene così.
    Aeiouy

  107. Bufalo70 Says:

    @ Aeiouy # 102 : mi ricordo, mi pare a proposito delle brave donne cattoliche (nello Spettro).

  108. Nicknome Says:

    Io vorrei solo ribadire un concetto:

    La vita è biodiversità e l’uguaglianza è la morte: in questo, internazionalismo sovietico e globalizzazione turbocapitalista sono le due facce della stessa bugiarda medaglia industrialista e positivista di stampo tardoottocentesco. Alla faccia del progresso, l’uguaglianza è un dato antibiologico che si rifà a categorie concettuali ideologiche e vecchie di due secoli, ormai.

    Che significa anche:

    E’ vero, gli altri sono scandalo da quando nasciamo.
    E’ vero, uno del suo blog fa poi quel cacchio che vuole.
    E’ vero che ci sono millemila posti dove fare discussioni, non più serie, più lunghe se questo non è il posto adatto.
    E’ vero se viene detto educatamente che la cosa non è gradita basta poi adeguarsi o passare oltre.
    Altrimenti si fa polemica sulla polemica.

    E giuro, pensavo che gli anni 70 fossero finiti.

  109. HeartMind Says:

    #102
    e tu riconoscimi il merito che tutti ti conoscono col nome di aiuola grazie a me.

  110. Bufalo70 Says:

    @ Heartmind # 105 : oops … questa mica la sapevo !
    Racconta la storia, dài … se fosse vero, secondo me Aiuola dovrebbe aggiungere una dicitura di leale e corretta attribuzione in corpo 8 o 9 alla testata del blog, così come tutti riconosciamo a Io_Malo la maternità e il copyright del “venone sul collo di Max Bartender”.

    @ Nicknome # 104 : qua dovremmo ragionare tutti sulla piazza virtuale chiamata “blog” … questo in cui anche tu scrivi tante parole è un blog “pubblico”.

  111. HeartMind Says:

    boh non c’è niente da raccontare, sono io che ho iniziato a chiamarla aiuola. fine. e ora lei si firma anche dj aiuola impunemente.

  112. aaeeiioouuyy Says:

    E’ che io ci provo a perseverare con il mio nome ma è soc’ impronunciabile…
    Grazie HM allora!
    Aeiouy

  113. anarcadia Says:

    “Mi ricordano i vermi giganti di “Dune”, non so a voi…”

    AHAHAH, grande!!!

    #104:“E’ vero, uno del suo blog fa poi quel cacchio che vuole”

    AHAHAH!!!

    ————-

    ps: ringrazio tutte le attribuzioni di stima ricevute. Cercherò di onorarle con tutta l’onestà intellettuale di cui (spero) sarò capace.

  114. anarcadia Says:

    “Mi ricordano i vermi giganti di “Dune”, non so a voi…”

    AHAHAH, grande!!!

    #104:“E’ vero, uno del suo blog fa poi quel cacchio che vuole”

    AHAHAH!!!

    ————-

    ps: ringrazio tutte le attribuzioni di stima ricevute. Cercherò di onorarle con tutta l’onestà intellettuale di cui (spero) sarò capace.

  115. anarcadia Says:

    “Mi ricordano i vermi giganti di “Dune”, non so a voi…”

    AHAHAH, grande!!!

    #104:“E’ vero, uno del suo blog fa poi quel cacchio che vuole”

    AHAHAH!!!

    ————-

    ps: ringrazio tutte le attribuzioni di stima ricevute. Cercherò di onorarle con tutta l’onestà intellettuale di cui (spero) sarò capace.

  116. HeartMind Says:

    prego cara, ora pensa a curare la tua grave malattia sottoponendoti a intensa cura di masticanza.

  117. HeartMind Says:

    #110 x aiuola

  118. HeartMind Says:

    no scherzo, persevera nel tuo loop monastico che altrimenti poi ti tocca chiudere il blog (e anche questa l’avevi detta tu).

  119. aaeeiioouuyy Says:

    Inaftti. Tu sei un lettore molto attento.
    Aeiouy

  120. io_malo Says:

    afasica ero sempre io, che mi son connessa col portatile, e da quando qualcuno mi ha dato dell’afasica, mi sta piacendo questa cosa.
    un momento son carina poi BZZZ divento feroce, poi BZZZ leziosa e paziente, poi BZZZ faccio la voce da uomo e mi viene il venone come a Max… eh eh, bello, mi sto affezionando a questo MrMalo e Dott.ssa Afasica. Lo userò come espediente hard al prossimo incontro galante.
    però io non capisco l’odio per chi legge.
    io vorrei solo leggere i blog, e non intervenire. intervenire ha più senso in un forum.
    i blog a mio avviso nascono per esser letti.
    se riesco a leggere e non commentare, io sono più contenta. purtroppo non riesco.
    non bisognerebbe dimostrare quanto la si sa più lunga, un po’ perché non è vero, un po’ perché forse non interessa a molti.
    W chi legge e sta nell’ombra, e abbasso gli egocentrici e fancazzisti che scrivono troppo, compresa me.
    BZZZ
    afasicMalo

  121. HeartMind Says:

    io non ho assolutamente nulla contro la categoria dei lettori giudicanti e silenti, ma non sopporto e reputo vermi inferiori i lurker che stanno nell’ombra per poi manifestarsi e far sentire la propria voce improvvisamente quando c’è da schierarsi tutti contro uno. del tipo mi esprimo solamente quando sono certo che la maggioranza è con me.

  122. anarcadia Says:

    “non bisognerebbe dimostrare quanto la si sa più lunga, un po’ perché non è vero, un po’ perché forse non interessa a molti”

    Un po’ a volte è vero.

    Se uno sa un po’ suonare la chitarra e dice ad uno che fa un errore “guarda, il DO si fa così”, mentre davanti ad un chitarrista professionista dice “cazzo diobò sei forte”, quello è una persona onèsta: umile, che sa quando ne sa di più e sa quando ne sa di meno. Se uno che sa un po’ suonare la chitarra, invece, dice sempre “io non sono capace”, quello non è più umile, ma MODESTO, ossia provinciale e probabilemnte vanaglorioso, perchè di solito sono i vanagloriosi quelli che sono più timidi: perchè hanno di più da perdere dall’altrui giudizio.

    Detto questo, se uno ha voglia di scrivere lo fa e se non ha voglia di scrivere, non lo fa.

    Poi uno può anche decidere di parlare alle spalle e non in pubblico: è una sua scelta più che legittima, per carità. Mia scelta legittima, in quel caso, è esprimere un giudizio negativo circa la serietà intellettuale di quella persona, visto che se le sue azioni rispondono a sue proprie scale di valori, così anche le mie considerazioni.

  123. anarcadia Says:

    :DD

  124. Bufalo70 Says:

    Dal blog di Mello :

    “le persone che usano più spesso e più intensamente internet sono più socievoli, hanno più amici, hanno rapporti familiari più intensi, più iniziativa professionale, meno tendenza alla depressione e all’isolamento, mostrano più autonomia, più ricchezza comunicativa, e una maggiore partecipazione alla vita politica e civile rispetto agli altri.”

    (dedicato a Rossanaturale, con affetto).

  125. Bufalo70 Says:

    Dal blog di Mello :

    “le persone che usano più spesso e più intensamente internet sono più socievoli, hanno più amici, hanno rapporti familiari più intensi, più iniziativa professionale, meno tendenza alla depressione e all’isolamento, mostrano più autonomia, più ricchezza comunicativa, e una maggiore partecipazione alla vita politica e civile rispetto agli altri.”

    (dedicato a Rossanaturale, con affetto).

  126. Bufalo70 Says:

    Dal blog di Mello :

    “le persone che usano più spesso e più intensamente internet sono più socievoli, hanno più amici, hanno rapporti familiari più intensi, più iniziativa professionale, meno tendenza alla depressione e all’isolamento, mostrano più autonomia, più ricchezza comunicativa, e una maggiore partecipazione alla vita politica e civile rispetto agli altri.”

    (dedicato a Rossanaturale, con affetto).

  127. zefram Says:

    beh lasciate stare la ragazzuola in questione ..lasciatela nella sua misticanza di qualcosa che non esiste … e venite da me che almeno ci sono persone simpatiche …qui ci sono solo dei narcisi senza narcisismo…

  128. anarcadia Says:

    “…più iniziativa professionale…”

    Iniziativa non saprei, ma di tempo ne sputtano un bel po’ da quando c’ho il blog, ahahah! ^^’

  129. Bufalo70 Says:

    Allegato al # 118

    Ieri ho trascorso una bellissima serata in compagnia di amici (alcuni compagnoni del liceo e relativi, cui ho dato l’indirizzo di questo blog) ed amiche, al mega-pub Celtic Druid … 5 ore di spasso godevole – annaffiate da 1,5 litri di ottimo e fresco sidro Bulmers in bottiglia – fino alla chiusura … nuove amicizie e nuovi contatti, il locale non “scoppiava” di gente come al solito, si poteva parlare (e inchiodare) con maggiore garbo e civiltà.
    Ho avuto pure una interessante discussione sulle DF con un nostro amico psicologo … ih ih.

    E’ la terza volta che esco di sera e tiro tardi, in ‘sta settimana, cui aggiungo la visita di cortesia (mattutina) ad una nota DF.

    Lo scrivo per tranquillizzare la splendida meticcia siculo-boema ch’è così preoccupata della mia vita sociale.
    Non vorrei che perdesse il sonno a causa mia.

    @ NV on-line (i neo-vitelloni) : la saletta-fumatori al primo piano è un figaio notevolissimo !!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: