Amore è…

23 luglio 2008

loveisHo ricevuto, dopo molto tempo, una bella lettera di una lettrice che ha preferito rimanere anonima per la rubrica La posta del quore. La lettera, infatti, mi è giunta scritta con i ritagli di giornale incollati quindi non si riuscirà mai a risalire alla piccola scrivana desiderosa di trovare l’Amore, quello vero, quello con la A maiuscola.
Eccola.

Cara Aeiouy,
la mia riflessione sociologica potrà sembrare forse troppo lucida, razionale tendente al cinico, ma pochi, ci giurerei, saprebbero smentirla.
Me la giro…spesso scrutando i particolari connubi che sogliono chiamarsi coppie: coppie che conosco da tempo, coppie di neofiti, coppie di storici veterani. Ne scruto la fattezze e curioso con fare canino per carpirne l’ingrediente segreto…(anelerei accoppiarmi) ahimè mi sono fatta una poco brillante idea che esclude rare forme di connubi.
Le odierne coppie son compromessi (banalità); dalla mia indagine risulta che spesso si è scelto qualcuno di piacevole e il meno rompicoglioni possibile; coloro che -in linea con il tuo blog- definirei "diversamente amanti" sono e saranno e sarebbero costretti a soccombere nel loro -direi- sciocco tentativo di coppiaeincollarsi.
Dunque, Coppie, coppie di coetanei e non che uniti da sincera attrazione e condivisione, fondamentalmente hanno trovato come principale catalizzatore, tenendosi uniti e solidali il non rompersi reciprocamente i coglioni.
Intermezzo.
Scenetta patinata:
"Io e lui ci piacciamo, infatti stiamo insieme perchè ci piacciono le stesse cose"

In sostanza vigerebbe il "chi s’assomiglia si piglia", ma soprattutto il "chi non Si rompe i coglioni non si lascia"
Ora dov’è finita quella voglia di incontrarsi e scontrarsi, di scavare le memorie reciproche e di scandagliare le zone d’ombra dell’intimità assoluta. Dove sono finiti i litigi, le sfuriate, la voglia di provocare l’altro, la voglia di andare oltre le apparenze, la voglia di carpire il segreto cuore delle cose e delle persone?
Sono forse cose non più auspicabili a trent’anni? Non c’è tempo, non c’è più spazio? Non c’è voglia? Sono forse IO pretenziosa? Sto forse cercando un rapporto che avrei dovuto vivere tempo fa? sono forse diseducata ai sentimenti che tiene unita una coppia?
Vivo forse io di proiezioni? sono forse un’incredibile romantica? Non credo.
E se davvero vigesse il "chi s’assomiglia si piglia", ma soprattutto il "chi non Si rompe i coglioni non si lascia" dove potrei incontrare un rompicoglioni della mia stessa natura? Ripeto, dove potrei incontrare un rompicoglioni della mia stessa natura che non sia ovviamente un disadattato sociale?

Annunci

30 Responses to “Amore è…”

  1. AnnaRed Says:

    “Ora dov’è finita quella voglia di incontrarsi e scontrarsi, di scavare le memorie reciproche e di scandagliare le zone d’ombra dell’intimità assoluta
    ………….
    la voglia di carpire il segreto cuore delle cose e delle persone?”

    molti pensano che dopo sai che due maroni passar trentanni con uno di cui hai già carpito il secreto cuore

    e quindi meglio centellinare il dialogo, tipo

  2. danildc Says:

    Ma dopo anni che gli fai il cuore a strisce per carpirne il segreto eccetera, eccetera, non è il caso di uscire di casa e andare, che so, a un cinemino?
    A noi tutte è l’assoluta visione romantica della questione amorosa, che ci rovina. Sul serio, pur amandosi tantissimo, ci sono dei momenti in cui diventa un bisogno fisiologico fare anche cose normali, tipo io leggo un libro e lui pure.

  3. AnteaBlanca Says:

    …o anche: io scrivo un post e lui guarda la partita, che male c’è???

  4. RossaNaturale Says:

    La tua lettrice – ammesso che esita 🙂 – ha troppe certezze (e forse ha anche visto troppi film). A parte il fatto che nessuno può sapere di cosa è fatta in sostanza l’intimità tra le persone. Solo perchè due convivono con un certo equilibrio, non vuol dire che hanno basato il loro rapporto sui compromessi. Magari, chi sa, sono persone equilibrate…
    E’ un classico pensare che i rapporti degli altri stiano in piedi solo per mancanza di scossoni. La verità è che quando c’è “il collante” si reggono anche le rotture di coglioni (entro una ragionevole misura…). Quando il collante non c’è, non c’è. Meglio farsene una ragione e indagare sulle proprie eventuali responsabilità (chi professa la teoria dello scassamento di minchia come tecnica amatoria, solitamente ne ha di responsabilità 🙂

  5. EulaliaDolfi Says:

    A me ci è voluto un pò, e mi ritengo comunque fortunata di averlo capito a soli 29 anni, ma la verità fondamentale mi si è dispiegata: l’amore è quiete, tranquillità, qualcuno che ti fa felice con il solo esserci.
    Le notti passate a parlare, le appassionate discussioni, sono cose che comunque dopo un pò si spengono.
    Avere la stessa idea della vita è quello che fa durare un rapporto.
    Lo so, è noioso, ma sta poi alla coppia ravvivare la tranquillità con il sesso, le risate, le esperienze fatte insieme.

    Io ho passato quasi 6 anni in un tira e molla con una persona che mi affascinava, con cui c’era una grande intesa intellettuale (e anche fisica) e tantissimo scambio a livello culturale.
    Ma non mi ha mai davvero capito, intendo che capiva quello che mi piaceva magari, ma non ha mai conbdiviso COSE REALI con me.
    Libri, film, chiacchierate, idee politiche. Ma mai un progetto, un’esperienza che ci arricchisse davvero, non si è mai sforzato di capire di che cosa avessi bisogno.
    In tutta la sua supposta profondità intellettuale, si è sempre fermato alla superficie di me.

    Mi sono resa conto che il mio attuale rapporto era diverso nel momento in cui lui è riuscito a intuire cose di me che non gli avevo detto, cosa che accade solo in un modo: OSSERVANDO con attenzione.
    E per osservare ci vuole interesse, e pazienza, e dolcezza.
    Le parole contano davvero fino a un certo punto, alla lunga una bella risata insieme è MOLTO più importante.

  6. danildc Says:

    E allora vi chiederete “ma allora come si fa a scoprire quand’è che è amore?”
    Niente.
    L’amore è solo quello eterno.
    Bisogna aspettare.
    E solo dopo morti, se si è stati insieme tutta la vita, gli altri potranno scrivere sulla vostra tomba: questi due si amarono.

    (cit.)

  7. SignoraColCeppo Says:

    Costei ha una visione giovanilistica, Wertheriana dell’amore….beata lei che ne ha la forza di cercare ancora il patos, si stancherà anche lei e semplicemente cercherà e magari trovarà una sana reciprocità…

  8. SignoraColCeppo Says:

    scusate gli errori, aggiungerei che Costei se la canta e se la sona……ha già un quadro preciso dei suoi limiti, sa già che si deve accocchiare con uno che la deve sopportare fondamentalmente…..
    di che segno è Costei?

  9. io_malo Says:

    anche io spesso ho letto in altre coppie la ‘rassegnazione al meno peggio’.
    però con gli anni ho pure compreso che probabilmente gli altri hanno bisogno di questo, al contrario di me.
    situazioni che personalmente io trovo improponibili. gente che guarda con sottile odio l’altro, e vorrebbe semplicemente chiudergli/le la bocca e pensare ai cazzi suoi. poi quando li vedi a natale o ad altre feste, se la raccontano come ‘la coppia felice’.
    se a loro questo dà sicurezza, che facciano.
    basta che poi non si permettano di giudicare la vita di chi invece è sincero e passionale nella sfera sentimentale.
    m

    ps adesso tutti ad ascoltare ‘Annina mia’

  10. AnnaRed Says:

    per farla breve
    una mia amica sceglie il partner sulla base che a lui schifi o no andare con lei all’ipercoop
    potremmo compatirla e invece ha capito tutto
    voglio dire tu all’ipercoop devi andarci tutta la vita, salvo nutrirti di licheni

  11. AnteaBlanca Says:

    Sono d’accordo con RossaNaturale: l’equilibrio, l’intimità e l’intesa che si crea all’interno di una coppia non è mai completamente decodificabile dall’esterno!

  12. GuaLinnCobaci Says:

    Io sono arrivata alla conclusione che l’amore vero non esiste; l’amore passa, ma la convinzione che quello sia l’uomo della tua vita o comunque ‘la rassegnazione al meno peggio’ resta…anche perché purtroppo é vero ma dopo una certa età le scopate contro il muro diminuiscono, la routine subentra e si impara di più ad apprezzare uno che non ti rompe troppo i coglioni, che ti sta vicino nel momento del bisogno, che ti stima, che ti fa ridere, che sdrammatizza e che – non avrei mai creduto di potere un giorno pronunciare queste parole – ti fa compagnia…

    Nel senso che se fosse per la passione sessuale io personalmente cambierei partner ogni tre mesi…forse é un mio problema…

  13. SignoraColCeppo Says:

    la Scavolini!!!
    che bel quadretto….

  14. Goscartan Says:

    Oppure esiste la 3 via.
    Noi per essere sicuri di coltivare interessi comuni abbiamo aperto una società!
    Abbiamo fatto un figlio!
    Certo che bisogna essere persone con saldi principi morali (finchè dura)
    Lavorare lavorare lavorare…………

  15. RossaNaturale Says:

    @Annared “una mia amica sceglie il partner sulla base che a lui schifi o no andare con lei all’ipercoop”

    Dille scema! L’ipercoop è la prova del 9. Quando ero singol e andavo all’Iper tornavo a casa col sospetto che forse stavo meglio singol. Ora che sono accoppiata, quando torno dall’Iper sospetto di stare bene senza figli. L’energia che si sprigiona nelle file alla cassa ha qualcosa che tira fuori il peggio delle persone. Abbigliamento sciatto, musi lunghi, insofferenza reciproca, bimbi isterici che smangiucchiano bulimicamente patatine e biscotti, polemiche infinite per la marca del tonno che possono solo celare odio reciproco cronico e incistito.
    Altro che scavare le memorie e di scandagliare le zone d’ombra…
    Poi “L’amore non è nel cuore ma è riconoscersi dall’odore” non l’ho certo inventato io. Se ci si riconosce dall’odore anche davanti al banco pescheria dell’Esselunga allora si è fatto bingo 🙂

  16. alessandroid Says:

    “che se fosse per la passione sessuale io personalmente cambierei partner ogni tre mesi…forse é un mio problema…”

    candida gualinn, a giudicare dalla florida industria della prostituzione direi proprio che è un problema di molti

  17. GuaLinnCobaci Says:

    “Le parole contano davvero fino a un certo punto, alla lunga una bella risata insieme è MOLTO più importante.”

    E se pero a un certo punto non ci resta altro? E finita?

  18. danildc Says:

    Bisognerebbe fare come Maso che ordina onlàin e si fa portare la spesa a casa.

  19. GuaLinnCobaci Says:

    Cioé quindi anziché trombare devo andare all’Ipercoop? Sono confusa…

  20. TheBigStve Says:

    Io ho due figli, non trombo più perché ho raggiunto la pace dei sensi e la spesa ci vado rigorosamente da solo a farla (o al massimo col figlio piccolo).
    Mi sa che sono out da ogni categoria.

  21. maurofiorini Says:

    Ho capito perchè il mio matrimonio resiste da vent’anni: grazie Iper!

  22. GuaLinnCobaci Says:

    Dio quindi sono spacciata? Ho raggiunto anche io la pace dei sensi o é solo uno stand by momentaneo? Che fare?

  23. EulaliaDolfi Says:

    La cosa dell’ipercoop ha senso, anche se sostengo vivacemente l’idea della spesa quotidiana, separati, e all’iper solo ogni tantissimo…che alla fine al centrone commerciale non solo ti fai il sangue cattivo ma compri anche un sacco di cose inutili (altra fonte classica di litigi).

    Io credo comunque che tra il sottile odio/rassegnazione reciproca e lo sviscerarsi l’anima a vicenda ogni 2 ore ci sia una via di mezzo, che è quella di trovare qualcuno i cui pregi siano il meno volatili possibile, nel senso che probabilmente continueremo ad apprezzarli a lungo…

    Per me, sesso risate e voglia di capirmi sono al primo posto, al secondo voglia di uscire spesso e zero passione per il calcio e la tv, al terzo la capacità di fare grattini e massaggi e il gusto per l’abbigliamento.
    (Magari sembra stupido, ma ad esempio a me non piace mangiare perché ingrasso, per cui con uno che si sbizzarrisce in cucina o adora i week end culinari avrei problemi)

    Insomma credo che più conosci te stessa, più sei capace di individuare in un uomo che ti piace le scintille della futura rottura.
    Se ne vedi troppe, meglio lasciar stare.

  24. RossaNaturale Says:

    “Bisognerebbe fare come Maso che ordina onlàin e si fa portare la spesa a casa”

    E perdermi quel meraviglioso teatrino di miserie umane? Giammai! 🙂

  25. ErreNoveNove Says:

    La lettrice si risponde da sola :
    dove potrei incontrare un rompicoglioni della mia stessa natura che non sia ovviamente un disadattato sociale? io lo traduco in : se incontro uno che caratterialmente mi assomiglia lo considero talmente borderline che lo evito come la puzza da cui si deduce l’alta reputazione che ha di sè stessa.
    Quindi se la tira, ma ahomè presumibilmente al di sopra delle sue reali potenzialità. E per questa ragione viene sfuggita come una birra lasciata sul tavolino sotto al sole.

  26. taxxo Says:

    se si ha sete, si beve anche la birra temperatura orina

  27. MarioPellacani Says:

    mi hai tolto le parole di bocca, e bada bene, che per bere birra non serve la sete (cit.)

  28. alessandroid Says:

    “Magari sembra stupido, ma ad esempio a me non piace mangiare perché ingrasso”

    quindi se il sesso facesse ingrassare non ti piacerebbe più ?

  29. alessandroid Says:

    “per bere birra non serve la sete”

    nemmeno per bere l’orina

  30. alessandroid Says:

    “se la tira, ma ahomè presumibilmente al di sopra delle sue reali potenzialità. E per questa ragione viene sfuggita come una birra lasciata sul tavolino sotto al sole”

    “se si ha sete, si beve anche la birra temperatura orina”

    L’intera fenomenologia DF condensata in 3 righe
    Complimenti !


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: