Provare per credere

23 luglio 2008

Un altro protagonista della nostra infanzia ci ha lasciato. Se n’è andato Guido Angeli, quello che roteava le mani e sollevava il pollicione, esclamando "Provare per credere" di fronte a dei mobili acquistati da chi non avrà magari mai tolto il cellophane dalle sedie in stile di velluto.
Orami ne seppelliamo uno al giorno di questi eroi del decennio più vacuo del ‘900. Segno che forse stiamo diventando grandi anche noi.
Cfr.CorriereTgcom

Annunci

31 Responses to “Provare per credere”

  1. MarioPellacani Says:

    anche come epitaffio non e’ male…

  2. TittyBoop Says:

    Riposerà in pace… “Povare per credere”!

  3. danildc Says:

    Ma soccia ragaz!
    Mi spiace 😦

  4. GuaLinnCobaci Says:

    Che angoscia!

  5. GuaLinnCobaci Says:

    Io tra Dondi, Aiazzone, il Rotowash e il Pennellone (quello dipingeva perfettamente ahce le pareti a buccia d’arancia…) ci passavo le ore…bei tempi!

  6. GuaLinnCobaci Says:

    Ho come il vago sospetto che il bulbo non fosse proprio suo…sbaglio?

  7. MarioPellacani Says:

    Ho come il vago sospetto che il bulbo non fosse proprio suo

    Era la versione Beta di Silvio. Tutte le componenti sono poi state migliorate per la versione messa sul mercato nel 1994, tranne l’altezza che dava problemi di stabilita’.

  8. taxxo Says:

    COBACI, la disoccupazione è un grave problema… ma non le danno più le repliche di Beautifull o di Nonno Felice?

  9. GuaLinnCobaci Says:

    Non credo, e comunque anche se le dessero non arriverebbo mai a svuotarti il cervello come la televendita del Rotowash, elettrodomestico indispensabile fra l’altro…

  10. taxxo Says:

    si, se hai la moquette.

    ma la pubblicità della EMINFLEX ti ha dimostrato che nel tuo vecchio materasso risiedono animali e forme di vita di ogni tipo e genere, figuriamoci in una moquette.

    il rotowash è andato.

    adesso c’è lo chef TONY che sega il marmo ma non le bistecche!

  11. GuaLinnCobaci Says:

    Sono un caso anomalo su di me lo chef Tony non ha mai avuto alcun effetto…ma non é lui quello dei coltelli Shogun vero?

  12. taxxo Says:

    si è lui..

    cazzo COBACI, se ti senti sola ti paghiamo la badante Moldava.

    la regina della televendite, però, è sempre lei:

    http://it.youtube.com/watch?v=UuVpRi7PtE0&feature=related

  13. GuaLinnCobaci Says:

    Taxxo scusa ma da cosa deduci che mi sento sola come un cane abbandonato sull’autostrada?

  14. taxxo Says:

    hai la sindrome “attaccabottone a tutti i costi” tipica del pensionato alla baracchina dei gelati.

    non chiudi un commento senza l’interrogativo. mi sembra di essere alla maturità

  15. GuaLinnCobaci Says:

    Merda!

  16. alessandroid Says:

    In realtà Guido Angeli in molte parti d’Italia non si è mai visto, andava solo su alcune TV locali
    Io non l’ho mai visto

  17. MarioPellacani Says:

    L’in-topic e’ un po’ tirato per i capelli, ma soffro nel pensare che qualcuno possa rimanere anche solo momentaneamente escluso da questo portatore sano di buonumore.

    Guido Angeli ha fatto fortuna grazie ai dipendenti pubblici che invece di lavorare telefonavano alle televendite, nemici giurati di Brunetta

    partite dall’ultimo botta e risposta e dopo esservi asciugati le lacrime leggete pure il resto

  18. RossaNaturale Says:

    Ogni volta che vedo o sento nominare Brunetta mi viene in mente la canzone “Il giudice” di DeAndrè… Sapete quale intendo, no?

  19. MarioPellacani Says:

    Il guaio e’ che viene in mente anche a lui, e si incarognisce sempre piu’.

  20. TheBigStve Says:

    Non mi toccate lo chef TONY.
    Ho i suoi coltelli da 18 mesi e sono ancora perfetti come il primo giorno, mai soldi sono stati spesi meglio.

  21. taxxo Says:

    si, ma li usi o li tieni li come motivo di conversazione??

  22. MarioPellacani Says:

    vieni a vedere la mia collezioni di coltelli shogun dello cheftony non credo funzioni come vieni a vedere la mia collezione di farfalle

  23. Goscartan Says:

    A vedere quei brutti mobili a momenti mi viene un infarto.
    Attentato!

  24. aaeeiioouuyy Says:

    Infatti. Hai presente quelli che stavano nelle case dei “contadini” (così appelliamo quelli fuori-porta dalle mie parti) con il cellophane nelle sedie? Quei salotti buoni dove nessuno si era mai seduto?
    Mi ricorda le visite parenti di quando ero piccola…
    Aeiouy

  25. danildc Says:

    Se, se… Brunetta di qua, Brunetta di là, intanto lui ha una bella gnocca a mano.

  26. GuaLinnCobaci Says:

    Con il cellophane che d’estate di strappa via la pelle…

  27. taxxo Says:

    valà che a voi la sudarella del cellophane che poi sembrava di essere in una di quelle piscine gonfiabili da cortile, vi piace un sacco.

    mia zia ovviò al divano in tessuto “che ci tengo il rivestimento in cellophane che se non la stoffa si consuma” (allora che cazzo lo compri a fare? sediamoci direttamente sui sacchi del rusco!!), comprando un divano in pelle nera!

    piz che piz.

  28. TheBigStve Says:

    i coltelli dello chef Tony, più li usi più migliorano… e li lavo sempre in lavastoviglie

  29. Goscartan Says:

    “i coltelli dello chef Tony, più li usi più migliorano… e li lavo sempre in lavastoviglie”
    Anche i 2 casertani di Porto Corsini hanno rilasciato la stessa dichiarazione………

  30. HeartMind Says:

    io invece ste televendite non le ho mai cagate, gli spot degli anni ’80 che mi hanno sconvolto sono Baleno e lavoro meno, si pulisce da solo Sfornatutto, si chiama Zucchetti la libertà di fare con l’acqua tutto ciò che ti va, Barbie luce di stella il letto e la specchiera nascondono un segreto, Uno rap è una uno ma le cose sono sei il tetto apribile e le ruote ok quinta marcia e specchietto sempre a tre colori quinta marcia e un prezzo che è proprio da fuori (anzi no quello era inizio ’90), tatta tattabù, san pellegrino che aranciata esagevrata ogni bevuta è una fortissima risatahah, tanana nana nana nanana nananana dove c’è barilla c’è casa, scopa pippo, vorrei cantare insieme a voi in magica armonia auguri coca cola e poi un coro in compagnia canta insieme a noi auguri coca cola e poi un coro in armonia tutti insieme alè bologna alè alè, dentro di te di tutti noi di tutti voi c’è un cuore di panna, music is the show we sorrisi superstar you are the best in the world my sorrisi handsome

    e cmq tra Vanna Marchi e il Baffo penso che il Baffo almeno prima di arrivare a mediaset l’abbia detronizzata alla grande, in particolare quando arrivava a fine frase ansimando in preda ad attacchi d’asma, col pugno indolenzito e privo di saliva per gli scaracci con cui aveva bagnato il tavolo

  31. HeartMind Says:

    ah dimenticavo vieni anche tu nei Ringo boys


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: