Sarah, la Barracuda

8 settembre 2008

SarahTrigLa campagna elettorale americana va avanti senza esclusione di colpi tra i due candidati alla Casa Bianca, Obama vs McCain. McCain per recuperare il voto delle donne americane che si sentivano rapresentate da Hillary Cinton, trombata (probabilmente neanche da Bill), ha schierato d’impulso questa deliziosa donnella che viene dalla fredda Alaska.
Sarah Palin, questo è il nome della candidata repubblicana alla vice presidenza, ha 44 anni, ha fatto la Miss e ora fa la Governatrice, un po’ come le Ministre da noi. Si è sposata poi con ‘sto giandone e si è messa a procreare come una coniglia, facendo 5 figli. La sua famiglia è la sua arma in campagna elettorale. L’ultimo figlio, cha ha adesso pochi mesi, ha la Sindrome di Down ed è il suo vessillo in campagna elettorale, dato che lo sventola per le convention, vantandosi di non aver abortito, pur sapendo della malattia. La nostra è antiabortista, infatti la figlia, che avrà preso una rara quantità di calci in culo per essere rimasta incinta durante la campagna elettorale, farà questo figlio dell’amore e si sposerà con il suo giocatore di hockey. La nostra appoggia pure la guerra in Iraq, ed è orgogliosa dell’altro figlio che parte per il fronte.
Ecco, io ho paura di una donna come questa. Ho paura dell’effetto emulazione di una che passa per un’eroina della quotidianità (in America stanno già emulando i suoi occhiali da vista che qui in Italia li avevamo già 3 anni fa). Se questo è il successo femminile, preferirei vedere di nuovo a casa a fare le tagliatelle. Quella sì che sarebbe un’emulazione desiderabile.
PS – Le temibili previsioni elettorali di Aeiouy: secondo me vinceranno loro e Obama farà il testimonial di Armani, che gli americani pensano si chiami Emporio di nome.

Annunci

17 Responses to “Sarah, la Barracuda”

  1. danildc Says:

    Le tagliatelle tòtta la vétta e a prescindere.
    Comunque si meritano tutto, sia la Barracuda, sia gli americani.

  2. AnteaBlanca Says:

    Purtroppo credo che le tue previsioni saranno presto confermate dalla realtà dei fatti… Viva le tagliatelle e abbasso Obama come testimonial di Emporio!

  3. MarioPellacani Says:

    La cosa sconcertante era il commento sui giornali italiani (tutti, pure il televiddeo) dopo la sua nomina. Per descriverla scrivevano:”e’ contraria alle nozze gay e all’aborto, infatti ha un figlio down, MA non alla guerra in Iraq”.
    Ecco, perche’ usavano tutti (compreso il televideo) il “MA”? Davvero c’e’ una contraddizione che io non riesco a cogliere?

  4. HeartMind Says:

    invece secondo me vince Obama e poi lo fanno fuori con nonchalance

  5. alessandroid Says:

  6. maso_ Says:

    Vincono sti qua, Obama piace solo agli europei che parlano solo di lui.

  7. HeartMind Says:

    vince l’inviato giovanni masotti

  8. HeartMind Says:

    cmq masotti ma che nome da maraglio è Danilo?

  9. mazzetta Says:

    le contraddizioni della tipa sono parecchie
    contraria all’aborto (pena di morte per i fetini), MA non alla pena di morte (per gli adulti

    vera patriota, MA fino a qualche anno fa iscritta a un movimento che chiedeva l’annessione dell’Alaska al Canada

    amante della natura, MA contraria a inserire gli orsi polari tra le specie da tutelare, perchè ama l’aria buona, MA è favorevole a trapanare ovunque in Alaska alla ricerca del petrolio

    le 2 cose più impressionanti emerse fino ad ora sono una sua foto in bikini a stelle e strisce armata di un fucile con mirino telescopico e il blog dell’impollinatore di sua figlia minorenne, pieno di fuck e di una visione del mondo che fa sembrare i ragazzi di Maria De Filippi degni di aspirare al Nobel

    il dettaglio insignificante sul quale hanno tutti sorvolato, invece, è quello che vede la destra americana promuovere l’astinenza come efficace rimedio all’aborto

    carovane finanziate dal governo hanno attraverstto in questi anni province e metropoli americane distribuendo anellini con la promessa di castità e fatto giurare a milioni di adolescenti che non avrebbero trombato
    modesti show nei quali la colonna sonora faceva “Ohhh….don’t give it awayyyyyy….” (“non darla via”, la verginità…giuro).

    sull’efficacia di una tale operazione, che ovviamente non prevedeva alun cenno ai metodi anticoncezionali conosciuti e sputava sui condom, fanno fede i numeri, che hanno visto negli ultimi anni l’impennarsi di tortellotte impollinate e la diffusione delle malattie a trasmissione sessuale

  10. RossaNaturale Says:

    “le contraddizioni della tipa sono parecchie”

    Io non vedo nessuna contraddizione. Sono repubblicani. Corrispondono con un certo margine di approssimazione ai nostri centro-destri di derivazione cattolica. No all’aborto, no ai gay, sì guerra + qualche inutile amenità per far felici i preti (tipo astinenza). Tutto in regola…

    “Le tagliatelle tòtta la vétta e a prescindere.”
    Tranquille Dany e Aiuola, a noi non è data alternativa alla tagliatella. Non c’è pericolo…
    🙂

  11. HeartMind Says:

    mettere un link no?

  12. MarioPellacani Says:

    Nooo, la granceola mi era scappata! Ma avra’ sparato anche a quella povera bestia?

  13. alessandroid Says:

    la foto in bikini è un photoshopmontaggio

  14. alessandroid Says:

    “le contraddizioni della tipa sono parecchie
    contraria all’aborto (pena di morte per i fetini), MA non alla pena di morte (per gli adulti)”

    Veltroni ha copiato dall’America anche il MAANCHISMO


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: