Nerd in love

14 gennaio 2009

ADIDAS_pantalone_uomo_in_tessuto_acetato_FIREBIRD_Adidas42321Zaino-invicta-originale

Qualche giorno fa leggo su Repubblica.it che fanno dei corsi di seduzione per nerd, per renderli adatti alla vita amorosa e non solo agli hard disk dei computer. Mi è subito venuto in mente quell’esercito di nerd che salivano in treno da Riccione in poi la domenica sera. Uomini, o presunti tali, in pantalone della tuta in acetato e zaino dell’invicta si sedevano, sistemando quelle valige piene di sughi e di piadine chiuse nel cellophane preparati dalla mammina, che brandivano giornali di pc che usavano come base delle loro conversazioni fino a Bologna. Con il loro detastabile accento romagnolo, svisceravano i dettagli di tutti gli ingranaggi che può avere un computer, le prestazioni di quel programma. E questo diversi anni fa, chissà adesso che chiacchiere che si fanno con i progressi che ha fatto l’informatica. Ma che corsi e corsi! ‘Sti sfigati non hanno nessuna speranza! Io me li immagino lì, a ravanare la donna in questione, didascalici che frettolosamente eseguono quello che hanno letto come se fosse scritto su PC Facile. No, no… questi devono rimanere confinati lassù, ad Ingegneria… Quella salita sottolinea bene la differenza tra i mondi. Che stiano lassù…

Annunci

33 Responses to “Nerd in love”

  1. HeartMind Says:

    pensa che adesso vestirsi in tuta di acetato e Invicta jolly top è trendissimo, dovrebbe farti riflettere su quanto i nerd siano avanti

  2. danildc Says:

    Temo che l’odore di sugo non provenisse dallo zaino… la tuta in triacetato non perdona.

  3. MarioPellacani Says:

    in difesa degli ingegneri (tranne quelli gestionali, sottocategoria spuria) va detto che sono il gruppo sociale che maggiormente ha contribuito a tener vivo l’ard roc, l’evi metal, il motocross and so on

  4. RossaNaturale Says:

    Perchè sei sempre così feroce con qualunque essere vivente incontri in treno? Se le ferrovie dello stato ti fanno questo effetto, forse faresti meglio a muoverti in macchina…Lo so che non è ecosostenibile ma è evidente che “l’umanità ferroviaria” ti urta i nervi :-))

  5. MaudeLeboschi Says:

    Incontrerei Nerd (possibilmento non proprio uno sbarbo) con tuta triacetato/benzoato/sodico e riga laterale, zainetto (anche imitazione invicta)…..
    non sono disperata e che il Nerd ha il suo perchè

  6. aaeeiioouuyy Says:

    @Rossa: ho smesso di prendere il treno!
    Aeiouy

  7. MaudeLeboschi Says:

    Aeiouy,
    lo sai vero che appena mandi delle maledizioni a una categoria di uomini poi inevitabilmente la attiri?
    l’ho letto sul tuo oroscopo.

  8. danildc Says:

    appena vedrò l’Aiola accompagnata da un uomo in acetato, giuro, pagherò da bere a tutti, anche ai lettori silenti.

  9. alessandroid Says:

    è tutta colpa delle mamme dei nerd, forse DF ante litteram

  10. HeartMind Says:

    beh dai alla fine l’acetato è un tessuto maschile, pensa se fosse accompagnata da uno in tuta di ciniglia, magari azzurrina

  11. marabotto Says:

    o in lupetto

  12. Nicknome Says:

    l’acetato degli sbarbi viene sostituito dal gilet di lana da pseudoadulti

  13. HeartMind Says:

    cmq i nerd dei ’90 non indossavano Adidas, le vere marche predilette dai nerd (da sempre privi di particolari gusti estetici andavano a scegliere semplicemente quelle che costavano meno o che la mamma DF gli comprava in svendita al mercato, insieme alla blusa di lana usata per il marito) erano Diadora, Arena e Lotto, volendo anche Kappa ma quelli erano già un po’ più smaliziati

  14. HeartMind Says:

    come scarpe invece regolarmente Simod da 39000 lire e Adidas running, talvolta anche le Reebok bianche da femmina

  15. Goscartan Says:

    Razzesta!

  16. aaeeiioouuyy Says:

    @Maude devo dar retta al mio istinto. Come nel caso del lupetto (ben detto @stefi!)
    Aeiouy

  17. MaudeLeboschi Says:

    it.wikipedia.org/wiki/Nerd

    molto + sfaccettato 😉

  18. MaudeLeboschi Says:

    @aeiouy
    fidati sempre del tuo istinto….bisogna stare in guardia proprio da chi sembra inoffensivo…

  19. calzaider Says:

    il tuo processo di identificazione col bolognese tipo si sta ultimando.
    adesso c’è anche il giusto razzismo verso quelli del colle…

    calzaider

  20. HeartMind Says:

    bello il tuo blog calzaider, è interessante un tot

  21. AnnaRed Says:

    Per la cronaca io non l’ho data ad uno perchè si presentò a far shopping di sabato pomeriggio (a bologna fra l’altro) in acetato.
    Sì, era sempre quello della canottiera in vista sotto la camicia come obama.
    Sì, purtroppo alle volte concedo seconde e per fortuna ultime possibilità.

  22. marabotto Says:

    @anna
    hai fatto solo bene
    ecchecazzo

  23. Nicknome Says:

    Poi mi sembra di ricordare che l’abbia presa bene..

  24. EulaliaDolfi Says:

    @heartmind #10
    a me la tuta in ciniglia fa sesso, fa così star di hollywood in relax…

    @anna #21
    pure la canottiera sotto la camicia mi fa sesso, mi sa che ho visto troppi video hip hop…

    Comunque, a proposito di Hip Hop, vorrei ricordare a tutti che va bé sfottere i NERD, ma pure Pharrell Williams da ragazzino amava la fantascienza, stava in una banda e se in America ci fosse stato l’invicta forse se lo sarebbe messo (e ha pure chiamato N.E.R.D. il suo gruppo)…ma guardatelo un po’ adesso…
    http://it.wikipedia.org/wiki/Pharrell_Williams

  25. alessandroid Says:

    secondo me Mauro il bolognese diversamente playboy aveva la tuta in acetato negli anni ’90 quando cuccava

    per saperne di più di Mauro l’anti DF
    http://spettrodellabolognesita.splinder.com/post/19596731

  26. HeartMind Says:

    per un attimo ho pensato parlassi del Belloccio

  27. HeartMind Says:

    ‘@heartmind #10
    a me la tuta in ciniglia fa sesso, fa così star di hollywood in relax…’

    pensa che io pensavo facesse molto gay passivo. cmq Pharrell Williams è un fan di Marc Trauner (che tutti qua ignorano chi sia) e non dico altro. restate nella vostra ignoranza e guardate molta mtv

  28. mazzetta Says:

    rispetto per i nerd che non rompono i i maroni a nessuno

    piuttosto, qualcuno si è mai chiesto quale sia l’equivlente femminile del nerd?

  29. estel26 Says:

    io la tuta in acetato l’ho sempre odiata, però l’informatico c’ha il suo fascino..per lo meno ti da una mano quando ti si impalla il computer, arrivando poco prima che, presa da un attacco di ira funesta, ti metta a prenderlo a mazze da baseball.

    @mazzetta: l’equivalente femminile dei nerd sono quelle che cantano tutte le domeniche nel coro della chiesa..assolutamente in mise imbarazzanti, sempre!

  30. HeartMind Says:

    forse l’equivalente femminile del nerd potrebbe anche essere tua sorella, mazzetta

  31. mazzetta Says:

    se l’avessi Hm…
    e poi per definizione il nerd non tromba, anche se starei attento ad identificarlo con un tipo religioso…

  32. Cequejesuis Says:

    ahahah è vero,gente irrecuperabile!
    non hanno speranze!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: