Lettera a Corrado Augias sulla Comunione a Berlusconi

17 aprile 2010

Ho scritto di getto questa lettera a Corrado Augias, come tale un po’ sgrammaticata. Qui la copioincollo.

Premetto di non essere cattolica e di non voler far polemiche né religiose né tanto meno politiche. Una cosa però è saltata agli occhi, in tutta la sua incoerenza, al funerale di Raimondo Vianello. Durante il momento dell’Eucarestia, il prete si è avvicinato a Silvio Berlusconi e gli ha porto l’ostia, quando si sa questo momento importantissimo per il cattolico viene negato al fedele “qualunque”. Se ricordo bene, credo se ne sia parlato anche in questa rubrica. Posto che è risaputo che checchè ne dica la Chiesa, questo momento viene gestito con grande discrezionalità dagli officianti (non fu negata l’Eucaristia ai miei – sposati in Comune – durante la mia Comunione in una parrocchia, sacramento che invece fu loro negato alla mia Cresima in un’altra parrocchia) ma il Papa si era espresso sul tema, proprio in risposta a Berlusconi. Navigando su internet trovo un articolo in cui si dice testualmente “Solo i “puri”, ha ribadito il Pontefice, coloro che non sono macchiati dal “peccato” possono ricevere l’ostia consacrata: gli altri troveranno comunque “nel desiderio di comunione e nella partecipazione all’eucaristia una forza e una efficacia salvatrice”. “Il peccato grave – ha proseguito Benedetto XVI – si oppone all’azione della grazia eucaristica”. Ricevere l’assoluzione prima di avvicinarsi all’eucarestia, è indispensabile per la religione cattolica. Assoluzione che può essere data solo se il fedele si assume l’impegno a non continuare nel peccato: per questo viene negata ai divorziati risposati che non rinunciano all’unione sessuale”. (Repubblica, 22/06/2008 – http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/esteri/benedettoxvi-22/ratzinger-eucarestia/ratzinger-eucarestia.html). A questo punto mi vien da dire. Che a Berlusconi non basti più mirare alla Presidenza della Repubblica che che voglia addirittura sostituirsi al Papa – dettare le regole anche nella Chiesa -, dato che, viste le ultime vicende, qualcuno ne vedrebbe bene le dimissioni?
Cordiali saluti.

Annunci

6 Responses to “Lettera a Corrado Augias sulla Comunione a Berlusconi”

  1. Valeria Says:

    Mi fa piacere vedere che qualcun’altro si sia indignato come me me su questo fatto accaduto oggi!
    Già il suo comportamento al funerale del grandissimo Raimondo è stato riluttante…(si è strafottentemente imposto tra Sandra, i figli adottivi e i veri genitori dei ragazzi…quasi sgomitando la vera madre, e sfoderando ruffiani sorrisi alle telecamere nei momenti in cui era sicuro di essere inquadrato!!)
    Comunque, al di là dei suoi ormai risaputi “metodi pubblicitari”, ha toccato l’apice della strafottenza quando si è accostato a prendere l’ostia consacrata… Io sono cristiana cattolica e ho trovato questo gesto da parte sua di vera sfacciataggine…cosa ha voluto dimostrare? che lui può? e mi domando un’altra cosa: perchè il sacerdote non ha rifiutato? sapendo la situazione (nota a tutto il mondo) di Berlusconi, ed essendo sopratutto in pubblico, il prete poteva ( e doveva) rifiutare…
    Berlusconi ha dimostrato l’ennesima prepotenza, il prete ha dato scandalo!
    Ci si pensi.

  2. Meandy Says:

    Ben fatto. Concordo in pieno. A mia madre, unico parente presente all’epoca, fu negata l’eucarestia durante la mia comunione perchè separata, e le fu detto anzi che non era vista di buon occhio in chiesa.
    Ma ti racconto una cosa. Dopo che mia madre, impegnata nel volontariato laico per molti anni, aiutò due suore in Inghilterra per una questione troppo lunga da raccontare qui, il Natale seguente ci fu recapitato addirittura un regalo a casa, firmato dal prete e le suore della parrocchia, con un invito a presentarci in parrocchia e a frequentarla di più, e tante moine.
    Oramai è chiaro che la Chiesa non ha più niente a che fare con la religione, e da molto tempo.

  3. Donato Says:

    Mi associo all’indignazione circa il Sacramento della Comunione ricevuto oggi in occasione dei Funerali di Raimondo Vianello . Al di la’ del risaputo egocentrico comportamento di Berlusconi mi domando: il sacerdote che ha officiato il Sacramento viene da Marte o dalla Cappella Privata della Famiglia Berlusconi? Le gerarchie Vaticane dovrebbero intervenire e far capire a tutti i semplici fedeli qual e’ la reale posizione della Chiesa Cattolica sull’argomento in questione.


  4. svicolo sul leggero: ma perche’ hai scritto proprio a Augias?

  5. Maude Says:

    Dio c’è e lui può, il potere è sempre stato acquiescente al potere; e a braccetto se ne vanno permettendo olocausti e altre nefandezze varie….
    la banalità del male è tutta in quell’ostia porta!

  6. tonnio's Says:

    è uscita su repubblica di ieri


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: