Ho trovato questa lettera nella vecchia casella di Splinder del vecchio blog.
Mi ha molto colpita, la ragazza ha bisogno di una mano ed io non voglio esimermi.
Eccola.

Cara Aeiouy,
n
on so se leggi ancora questa posta ma provo a scriverti lo stesso perché ho bisogno di un consiglio. Ero una tua vecchia lettrice, non ho mai commentato però ma mi faccio coraggio ed esco allo scoperto perché da sola non riesco a trovare una soluzione a questo dubbio.
Devi sapere che io adoro i dolci di carnevale. In seconda media un mio compagno di classe mi diede la ricetta delle sue sfrappole e da quell’anno (considera che io ho 36 anni) prima del mercoledì delle ceneri mi faccio le mie belle sfoglie di dolci carnascialeschi, ricoperti di tanto zucchero a velo e annaffiati da ottima coca cola.
Durante l’adolescenza ero solita deliziare anche i miei fidanzatini del tempo con queste prelibatezze solo che dopo poco la storia con questi terminava. Mia madre pensa che le sfrappole portino sfiga alle mie storie d’amore e se dopo Natale (che dopo è sempre Carnevale) trovo da far bene, mi dice sempre “Per carità, non fargli le sfrappole!”. Secondo me questo è solo una stupidaggine, non c’è alcun maleficio che incombe sulle mie specialità, ma sai come si dice “non è vero ma ci credo”.
Eccomi dunque al punto. Sto frequentando da un po’ di tempo un ragazzo bellissimo che sembra che mi voglia bene. Ci vediamo tutti i giorni, facciamo un sacco di cose insieme e apprezza la mia cucina che ha in più occasioni sperimentato. Martedì grasso è alle porte e io non ho ancora avuto modo di fare le sfrappole quest’anno. Certo, le facessi, non potrei nascondergliele perché la casa si riempie di puzza di fritto, anche se apri le finestre. E io mica me le mangio tutte in un colpo solo, anche se ne sono veramente ghiotta. Io non voglio rinunciare ad uno dei miei momenti preferiti dell’anno. Quindi, cara Aeiouy, cosa mi consigli? Non faccio entrare fino alle ceneri il mio fidanzato in casa così non scopre quello che ho fatto oppure sfido la sorte e il sortilegio e gliele faccio magiare lo stesso. Ti prego, aiutami (mi appello ance ai tuoi affezionati lettori). Da sola proprio non riesco a decidermi.
Grazie tanto.

Paloma disperata

 

 

Annunci