Dubbi amletici ma anche un po’ arlecchineschi

27 febbraio 2011

Ho trovato questa lettera nella vecchia casella di Splinder del vecchio blog.
Mi ha molto colpita, la ragazza ha bisogno di una mano ed io non voglio esimermi.
Eccola.

Cara Aeiouy,
n
on so se leggi ancora questa posta ma provo a scriverti lo stesso perché ho bisogno di un consiglio. Ero una tua vecchia lettrice, non ho mai commentato però ma mi faccio coraggio ed esco allo scoperto perché da sola non riesco a trovare una soluzione a questo dubbio.
Devi sapere che io adoro i dolci di carnevale. In seconda media un mio compagno di classe mi diede la ricetta delle sue sfrappole e da quell’anno (considera che io ho 36 anni) prima del mercoledì delle ceneri mi faccio le mie belle sfoglie di dolci carnascialeschi, ricoperti di tanto zucchero a velo e annaffiati da ottima coca cola.
Durante l’adolescenza ero solita deliziare anche i miei fidanzatini del tempo con queste prelibatezze solo che dopo poco la storia con questi terminava. Mia madre pensa che le sfrappole portino sfiga alle mie storie d’amore e se dopo Natale (che dopo è sempre Carnevale) trovo da far bene, mi dice sempre “Per carità, non fargli le sfrappole!”. Secondo me questo è solo una stupidaggine, non c’è alcun maleficio che incombe sulle mie specialità, ma sai come si dice “non è vero ma ci credo”.
Eccomi dunque al punto. Sto frequentando da un po’ di tempo un ragazzo bellissimo che sembra che mi voglia bene. Ci vediamo tutti i giorni, facciamo un sacco di cose insieme e apprezza la mia cucina che ha in più occasioni sperimentato. Martedì grasso è alle porte e io non ho ancora avuto modo di fare le sfrappole quest’anno. Certo, le facessi, non potrei nascondergliele perché la casa si riempie di puzza di fritto, anche se apri le finestre. E io mica me le mangio tutte in un colpo solo, anche se ne sono veramente ghiotta. Io non voglio rinunciare ad uno dei miei momenti preferiti dell’anno. Quindi, cara Aeiouy, cosa mi consigli? Non faccio entrare fino alle ceneri il mio fidanzato in casa così non scopre quello che ho fatto oppure sfido la sorte e il sortilegio e gliele faccio magiare lo stesso. Ti prego, aiutami (mi appello ance ai tuoi affezionati lettori). Da sola proprio non riesco a decidermi.
Grazie tanto.

Paloma disperata

 

 

Annunci

8 Responses to “Dubbi amletici ma anche un po’ arlecchineschi”

  1. rossella Says:

    secondo me se è vero amore deve superare la prova delle sfrappole. Se no cosa fa, rinuncia per tutta la vita, se se lo sposa?

  2. Taxxo Says:

    prescindendo dal fatto che a me le sfrappole han sempre fatto cagare, che avere il bavero sempre “infarinato” da cocainomane, l’unto sulle mani, lo sbriciolio… un po’ come mangiare i borlenghi.
    vabbè ma di quando è sta lettera?
    che magari l’anonima lettrice nel frattempo si è suicidata.
    prova col mascarpone, paloma.. che poi Paloma non è il piccione?

  3. Ginger Says:

    Sono per le sfrappole. La vita va vissuta sempre in bilico sulla lama del rasoio.

    Magari, se al posto della Coca Cola, ci mettiamo un bicchierino di passito, chissà che il carnevale non diventi più vivace

  4. Paloma Says:

    Cari tutti, grazie per i consigli. Ho solo una settimana di tempo e ancora non so cosa fare. In cuor mio penso che se la mia storia non supera la prova delle sfrappole, forse era destino che non dovesse andare avanti…

  5. aeiouycostumesocieta Says:

    Paloma,
    ti copioincollo alcuni pareri che hanno scritto sul mio FB.

    Eddy Anselmi: La tua lettrice dovrebbe cucinare le sfrappole vestita di rosso e mettendo una moneta forata (i 5 yen o i 50 yen vanno benissimo) nell’olio quando frigge. Oppure fottersene della superstizione, che a medio termine tutti i simpatici record come il suo vengono frantumati. Le superstizioni personali sono solo coincidenze statisticamente irrilevanti.

    Daniela Patanè: Due le cose agghiaccianti: 1) ammettere di non aver coraggio per commentare in un blog 2) la madre crudele e menagrama che gufa la figlia, probabilmente invidiosa della sua giovinezza. Tutto il resto, sfrappole comprese, sono dettagli…

    Chicca Tarducci: Paloma cara, se la decisione da prendere ti tormenta pensa che le sfrappole non ti diranno mai che ti sposano mentre si scopano un’altra da anni.

  6. Paloma Says:

    Daniela io non ho mai commentato perchè credevo vi conosceste tutti e io non avevo il coraggio di intervenire. Infatti ho scritto questo messaggio tanto per, certa che nessuno mi avrebbe risposto. E invece…
    So che questa cosa delle sfrappole sembra una cazzata ma io veramente ci tengo a questa storia e vorrei difenderla, anche con piccole suprestizioni.

  7. aeiouycostumesocieta Says:

    Perchè non ci scrivi qualcosina? Mi piacerebbe conoscere le sensazioni che ti portano a dire “io veramente ci tengo a questa storia e vorrei difenderla, anche con piccole suprestizioni”. Deve esser bella una cosa all’inizio…

  8. Paloma Says:

    Ci devo pensare. Ma tanto questo ragazzo che vedo non ha neanche Facebook, dubito che mi trovi… Poi io ero una DF convinta! Ma ora anche basta…
    Adesso ci penso.
    Buonanotte.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: